Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
27 dic 2021

Per il Brescia è già tempo di mercato invernale

La società del presidente Cellino è concentrata sulle operazioni in entrata e in uscita di gennaio con il duplice intento di rafforzare la rosa e ridurla dal punto di vista numerico

27 dic 2021
luca marinoni
Sport
Filippo Inzaghi allenatore del Brescia Calcio,Brescia - Pisa serie b, Brescia 27 novembre 2021.Ph Fotolive Giuseppe Zanardelli
Pippo Inzaghi, mister del Brescia
Filippo Inzaghi allenatore del Brescia Calcio,Brescia - Pisa serie b, Brescia 27 novembre 2021.Ph Fotolive Giuseppe Zanardelli
Pippo Inzaghi, mister del Brescia

Brescia - Il Centro Sportivo di Torbole tornerà ad animarsi solo giovedì 30 dicembre quando il Brescia riprenderà ad allenarsi in vista della ripresa del campionato. Dopo la decisione di posticipare le due giornate che avrebbero dovuto concludere il mese di dicembre con un doppio appuntamento ravvicinato, la squadra di mister Inzaghi ricomincerà il suo cammino sabato 15 gennaio in casa della Reggina.

Se dunque sul campo in queste ore le Rondinelle si stanno concedendo una breve pausa, l’avvicinarsi di gennaio è accompagnato dal graduale intensificarsi dei programmi e delle trattative per l’imminente apertura della finestra invernale del calciomercato. In questo senso per la società del presidente Cellino la situazione è già molto "calda" e tutto il lavoro viene guidato da due obiettivi ben definiti.

Da una parte, infatti, il sodalizio biancazzurro sta cercando di inserire alcuni elementi che potrebbero far spiccare il salto di qualità definitivo ad una formazione che in questo momento già si trova in una posizione che vale la promozione diretta. Dall’altra, però, la presenza in rosa di una trentina di elementi (un problema per diverse ragioni, da quella economica per finire con la programmazione degli allenamenti, senza dimenticare la voglia di tutti di ottenere lo spazio desiderato) obbliga il Brescia a mettere a segno più di una cessione, un intento che, però, in un momento come questo pare tutt’altro che agevole.

Per quel che riguarda le possibili entrate, al momento "radio mercato" avvicina alle Rondinelle due possibili ritorni come quelli del fantasista Benali, che è finito fuori rosa a Crotone, e del difensore Calabresi, che gradirebbe il ritorno in biancazzurro. Ci sono inoltre due "vecchie fiamme" della società del presidente Cellino come l’esterno greco del Cagliari, Lykogiannis, e il regista Viola, ex Benevento, che non sta trovando spazio a Bologna. Per il resto, centrocampo e attacco sembrano in grado di offrire buone garanzie, ma un regista in grado di alternarsi a Van De Looi potrebbe fare comodo, anche se pare che la società biancazzurra preferisca puntare sul giovane Andreoli e tentare di lanciare una nuova promessa. L’ultimo ingresso potrebbe quindi riguardare la difesa, dove potrebbe arrivare un giocatore esperto così da lasciar partire il giovane Papetti e permettergli di maturare la necessaria esperienza. Sul fronte delle possibili uscite, il nome che rimane in evidenza è quello di Spalek, che piace all’Alessandria, ma anche il giovane Olzer potrebbe cercare più continuità altrove, senza dimenticare pedine come Perilli, Ndoj, Huard e Cavion che, almeno per il momento, non sono riusciti a portarsi al centro del progetto tecnico di Inzaghi.
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?