Il Brescia ha conquistato un pareggio pesantissimo al "Barbera" di Palermo
Il Brescia ha conquistato un pareggio pesantissimo al "Barbera" di Palermo

Brescia, 15 febbraio 2019 - Brescia lotta sempre sino alla fine e riesce a strappare un pareggio preziosissimo in casa di un Palermo più che deciso ad operare il sorpasso in vetta. E' infatti il 2' di recupero quando Tremolada trova la conclusione giusta che respinge indietro i rosanero e mantiene il primato alla compagine dell'ex Corini. L'atteso duello con la seconda che ospita la prima in classifica si apre subito con una sorpresa per gli ospiti, che vedono il bomber Donnarumma, afflitto da problemi muscolari, partire dalla panchina. In attacco al suo posto l'ex Corini schiera Morosini che affianca un Torregrossa a sua volta costretto a fare i conti con l'influenza.

Dopo una punizione di Morosini rimasta senza esito al 4', le Rondinelle devono fare i conti con un altro imprevisto all'11. Si ferma infatti Martella per un problema muscolare ed Eugenio Corini decide di schierare al suo posto Gastaldello al centro della difesa al fianco di Romagnoli, con lo spostamento di Cistana a destra, ma a sinistra (dove già mancano gli infortunati Mateju e Curcio) si sposta Sabelli. I rosanero cercano di far valere il fattore campo e dare concretezza alla loro voglia di tornare in vetta alla classifica. Al 24' tenta la conclusione Trajkovski, ma il suo tiro a giro esce di poco sul fondo. Il Brescia replica alla mezzora con un doppio tentativo di Torregrossa e Ndoj, ma Brignoli (ex Montichiari e Lumezzane) è attento. Con il passare dei minuti cresce la pressione dei rosanero che chiudono la prima frazione in avanti, rendendosi pericolosi con Trajkovski e Falletti, ma il risultato rimane immutato.

Nella ripresa le Rondinelle cercano spostare in avanti il raggio della propria manovra, ma ben presto torna a premere il Palermo e al 10' si mette in luce Falletti che scaglia una insidiosa conclusione che colpisce la traversa. Gli ospiti sembrano in grado di controllare le folate offensive dei padroni di casa, ma alla mezzora Stellone decide di inserire il bomber Nestorovski che impiega solo 3' per ripagare la fiducia del suo allenatore, avvitandosi di testa per deviare in rete un angolo di Trajkovski. Le Rondinelle hanno il grande merito di non perdersi d'animo e si rendono minacciose 2' più tardi con Romagnoli e al 41' con il neo-entrato Rodriguez. I 20.000 del "Barbera" già pregustano il ritorno in vetta, quando al 2' di recupero Tremolada pennella la beffarda conclusione che sorprende Brignoli e restituisce la corona della serie B ad un Brescia che non molla davvero mai. 

Palermo-Brescia 1-1 (0-0)

Palermo (4-3-1-2): Brignoli 6; Rispoli 6, Bellusci 6, Rajkovic 6, Aleesami 6.5; Muravski 6, Jahalo 6 (36’ st Chocev sv), Haas 6; Falletti 6.5 (30’ st Nestorovski 6.5); Trajkovski 6.5, Puscas 6. A disposizione: Alastra; Pomini; Accardi; Ingegneri; Mazzotta; Pirrello; Salvi; Szyminski; Fiordilino; Moreo. All: Roberto Stellone 6.5.
Brescia (4-3-1-2): Alfonso 6; Sabelli 6, Cistana 6 (29’ st Tremolada 6), Romagnoli 6.5, Martella sv (12’ pt Gastaldello sv); Bisoli 6, Tonali 6.5, Ndoj 6; Spalek 6; Morosini 6 (37’ st Rodriguez sv), Torregrossa 6.5. A disposizione: Andrenacci; Lancini; Martinelli; Dessena; Donnarumma. All: Eugenio Corini 6.
Arbitro: Sacchi di Macerata 6.
Reti: 33’ st Nestorovksi; 47’ st Tremolada.
Note: ammoniti: Torregrossa; Falletti; Rispoli; Ndoj; Sabelli; Tremolada – angoli: 5-3 per il Palermo - recupero: 2’ e 5’ - spettatori: 20.000 circa.