Prima, storica seduta di allenamento nel nuovo Centro Sportivo di Torbole per il Brescia
Prima, storica seduta di allenamento nel nuovo Centro Sportivo di Torbole per il Brescia

Torbole (Brescia) - Dopo i due giorni di riposo che hanno fatto seguito alla vittoria con il Padova, il Brescia ha ripreso gli allenamenti con una seduta pomeridiana (a porte chiuse) che passerà alla storia. Mister Corini e le Rondinelle si sono infatti ritrovate per la prima volta a Torbole, in quello che diventerà il Centro Sportivo e la sede del Brescia. Un progetto più che ambizioso disegnato dal presidente Cellino, che è ancora lontano dalla conclusione, ma che, nello stesso tempo, è stato approntato per ospitare gli allenamenti della prima squadra con una certa comodità. Un "trasloco" che permetterà anche alla formazione biancazzurra di porre fine alle sedute infrasettimanali sull'erba di un Rigamonti che era sottoposta ad un intenso utilizzo e che potrà così ricevere le "cure" del caso. Salutato dunque il San Filippo, il Brescia ha aperto una nuova "era" che, nel progetto dello stesso Cellino, rappresenta il primo tassello di un importante disegno che vuole portare in alto in modo stabile il sodalizio bresciano.

Una società che può contare su strutture di proprietà e su un attrezzato centro operativo può "costruire" davvero risultati importanti sul campo. Un proposito che ha preso il via con la prima seduta destinata a preparare la trasferta di sabato 20 in casa del Cittadella. All'incontro che farà riprendere il cammino della serie B dopo la settimana di sosta imposta dagli impegni delle nazionali il Brescia cercherà di giungere conservando gelosamente lo slancio trasmesso dalla larga vittoria conquistata sul Padova e dagli otto punti raccolti nelle quattro partite della gestione Corini. Un bottino che sta facendo risalire le posizioni della classifica alle Rondinelle, intente in questo momento a raggiungere il giusto equilibrio di gioco tra fase difensiva ed offensiva. Un equilibrio che potrebbe permettere alla squadra biancazzurra di esprimere con continuità tutot il suo potenziale e di riuscire a volare in alto come è nei desideri del presidente Cellino. Magari partendo dalla nuova base operativa di Torbole.