Quotidiano Nazionale logo
18 apr 2022

Il Monza scappa, ma il Brescia lotta e pareggia: al Brianteo finisce 1-1

I brianzoli rimangono a -1 dalla promozione diretta. La squadra di Corini resta a tre lunghezze dal secondo posto 

luca marinoni
Sport
Novanta minuti di battaglia
Novanta minuti di battaglia

L’atteso posticipo tra Monza e Brescia si chiude con un pareggio che, sostanzialmente, non appaga le ambizioni di entrambe le contendenti. In effetti i brianzoli, che nella ripresa hanno cullato a lungo il sogno di fare bottino pieno, non riescono a superare il Lecce e rimangono a -1 dalla promozione diretta, mentre le Rondinelle, trafitte al primo errore del secondo tempo dal gol dell’ex Machin, ma capaci di raddrizzare la situazione nel finale con Bisoli dopo un tenace inseguimento, si trovano a tre lunghezze dal secondo posto e, quando mancano solo tre giornate al termine, navigano al sesto posto di una classifica sempre più ingarbugliata al vertice con ben sei squadre racchiuse in soli quattro punti.

Con un bottino di nove punti ancora a disposizione, tutto può ancora succedere, ma la squadra di mister Corini nelle rimanenti tre partite (rispettivamente con una con Spal affamata di punti-salvezza, un Cittadella che pare fuori da tutti i giochi e una Reggina che proprio nel match di Pasquetta ha sconfitto i giallorossi salentini), dovrà cercare di raccogliere il massimo, affidando proprio all’ultimo turno il compito di definire le gerarchie in vetta al torneo cadetto. Per quel che riguarda il derby lombardo al Brianteo, l’1-1 finale può essere considerato il verdetto più equo, anche se entrambe le squadre hanno cercato lo spunto vincente, pur senza riuscire a fare la differenza. Il primo tempo riserva alcune buone occasioni su un fronte e sull’altro, ma, nonostante gli spunti di Ciurria, Carlos Augusto e Colpani da una parte e il doppio tentativo di Ayé dall’altra, le due formazioni vanno al riposo a reti inviolate. Il risultato si sblocca al 4’ della ripresa, quando l’ex Machin recupera e gestisce al meglio un pallone che manda alle spalle di Joronen con una secca sventola. Il Brescia cerca di reagire allo svantaggio e Leris e Sabelli vanno pericolosamente alla conclusione, ma non riescono ad inquadrare lo specchio della porta. Quando la vittoria dei brianzoli si fa sempre più vicina la squadra di Corini sigla il pari fortemente voluto, con Bisoli che duetta con Tramoni e insacca il pallone del definitivo 1-1.

Monza-Brescia 1-1 (0-0)

Monza (3-5-2): Di Gregorio 6,5; Donati 6, Caldirola 6 (1’ st Marrone 6), Carlos Augusto 6; Molina 6, Colpani 6,5 (11’ st Mota Carvalho 6), Barberis 6 (31’ st Mancuso 6), Valoti 6 (40’ pt Machin 6,5), D’Alessandro 6 (31’ st Pereira 6); Gytkjaer 6, Ciurria 6. A disposizione: Lamanna; Rubbi; Bettella; Favilli; Antov; Brescianini; Vignato. All: Giovanni Stroppa 6.
Brescia (4-3-1-2): Joronen 6,5; Sabelli 6,5 (31’ st Karacic), Cistana 6, Adorni 6, Pajac 6,5; Bisoli 6,5, Van De Looi 6 (17’ st Behrami 6), Proia 6 (17’ st Bajic 6); Leris 6 (31’ st Jagiello 6); Ayè 6, Moreo sv (15’ pt Tramoni 6,5). A disposizione: Andrenacci; Perilli; Papetti; Mangraviti; Huard; Bertagnoli. All: Eugenio Corini 6,5.
Arbitro: Livio Marinelli di Tivoli 6.
Reti: 4’ st Machin; 36’ st Bisoli

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?