Il portiere Alfonso domani pomeriggio ritroverà da avversario la squadra patavina
Il portiere Alfonso domani pomeriggio ritroverà da avversario la squadra patavina

Brescia, 1 marzo 2019 - Rimane ancora qualche piccolo dettaglio da definire, ma il Brescia che domani ospiterà il Cittadella è praticamente fatto. Mister Corini, infatti, ha potuto riavere a disposizione Martella e il ritorno di un giocatore di ruolo e di esperienza sulla fascia sinistra rappresenta un bel passo in avanti per il tecnico che continuerà a puntare con decisione sul 4-3-1-2 che sta facendo volare le Rondinelle. Rimangono da verificare le condizioni non perfette di Torregrossa e dell'influenzato Ndoj, ma questi particolari non dovrebbero creare eccessive preoccupazioni al tecnico della capolista, fermamente decisa a tornare al successo davanti al pubblico del "Rigamonti" per consolidare il proprio primato.

Per quel che riguarda lo schieramento che cercherà i tre punti con i sempre ostici patavini, il Brescia presenterà davanti ad Alfonso, ex di turno, un quartetto di difensori composto, da destra a sinistra, da Sabelli, Romagnoli, Cistana e Martella. In questo senso, mentre il giovane Cistana sembra avere definitivamente spodestato Gastaldello al centro del pacchetto arretrato, l'altro baby Semprini, che pure ha fatto in queste ultime uscite, dovrebbe lasciare spazio al rientro di Martella dopo l'infortunio patito a Palermo. A centrocampo le condizioni non perfette di Ndoj, ancora decisivo a Padova, rappresentano l'unico dubbio in vista della composizione di un terzetto che presenterà senza dubbio i titolarissimi Tonali e Bisoli. In caso di forfait dell'albanese dovrebbe comunque essere pronto Dall'Oglio, che già ha disputato uno spezzone di partita nel turno infrasettimanale. Cose abbastanza definite anche per l'attacco, dove Spalek, collocato dietro le due punte, e il bomber Donnarumma sono sicuri di una maglia da titolare. Insieme a loro dovrebbe partire dal 1' Torregrossa, ma Rodriguez e Morosini sono pronti a prendere il posto dell'attaccante siciliano qualora le sue condizioni non si rivelassero ottimali.