Mario Balotelli
Mario Balotelli

Brescia, 6 luglio 2020 - Mario Balotelli è tornato ad allenarsi con i compagni di squadra. Dopo la vittoria di ieri sera con il Verona il Brescia si è ritrovato questa mattina al Centro Sportivo di Torbole per riprendere gli allenamenti in vista della trasferta di mercoledì 8 luglio in casa del sempre più pericolante TorinoUn’atmosfera di rinnovata fiducia per le Rondinelle, risalite a -6 dalla salvezza, che è stata ulteriormente arricchita dalla presenza in gruppo dell’attaccante, dopo mesi di allenamento individuale in campi attigui a quelli dove lavoravano gli altri giocatori biancazzurri insieme a Diego Lopez. Complice l’emergenza sanitaria, sono ormai quattro mesi che Balotelli, la cui ultima apparizione in campo risale al 9 marzo nel recupero perso con il Sassuolo, si allena da solo. Il ritorno dell’ex punta della nazionale è durato per oltre un’ora e mezzo, impegnato a forzare il ritmo soprattutto in compagnia dei giocatori che non sono scesi in campo nel derby del Lago di Garda.

L’attaccante è parso attento e motivato, anche se ben difficilmente sarà inserito tra i convocati del match con i granata dopo un’assenza così prolungata. In questo senso è stato chiaro anche Diego Lopez che nei giorni scorsi, nel riaprire le porte a Balotelli, ha sottolineato: “Deve fare lo stesso lavoro che hanno già fatto gli altri…”. Come tutta l’altalenante vicenda ha ormai insegnato in modo chiaro (tra certificati medici e cancelli chiusi e tante altri "ingredienti", esternazioni di Raiola comprese), non rimane che attendere le prossime “puntate” (che certamente non mancheranno) per vedere quali potranno essere gli sviluppi della questione che vede comunque il Brescia Calcio e lo stesso Balotelli su due sponde diametralmente opposte.

La “scommessa” fatta dalla punta bresciana e dal presidente Massimo Cellino solo nel mese di agosto dello scorso anno è stata già persa da entrambe le parti, che hanno già spostato in tribunale i loro rapporti, affidandoli ai rispettivi avvocati La società biancazzurra ha chiesto la risoluzione per giusta causa, mentre il giocatore ha avanzato la richiesta per gli arretrati. Tra le due parti si è così creato un solco che, salvo nuovi clamorosi colpi di scena, non verrà certo colmato dal ritorno agli allenamenti di gruppo di Balotelli. Per lui l’avventura nella squadra della sua città pare ormai terminata e, dopo questa stagione poco fortunata, sembra che anche il ritorno in Italia sia giunto prematuramente in conclusione. Di questo se ne sono accorti anche all’estero tanto che dopo il Brasile l’ex azzurro sembra di moda in Argentina, dove il Boca Juniors avrebbe avanzato un’offerta per assicurarsi a parametro zero quello che potrebbe essere il colpo dell’estate 2020.