Quotidiano Nazionale logo
14 mag 2022

Play-off serie B, il Brescia non molla mai: 3-2 sul Perugia

Le Rondinelle raggiungono per due volte il pareggio prima di siglare il gol vittoria al termine dei supplementari e volano in semifinale

luca marinoni
Sport
Esultanza Flavio Junior Bianchi gol 3-2, Brescia vs Perugia play off serie b, 14  maggio 2022. Fotolive Simone Venezia
Brescia-Perugia

Il Brescia soffre sino al termine del secondo tempo supplementare, ma, alla fine, riesce a tenersi stretto il fondamentale pareggio che lo promuove alla semifinale play off con il Monza. Il 3-2 finale è la giusta fotografia di un incontro che il Perugia, tenendo fede alle dichiarazioni della vigilia, ha fatto di tutto per vincere. I Grifoni si sono portati in vantaggio per due volte, ma le Rondinelle non si sono perse d’animo ed hanno raddrizzato in entrambe le circostanze la situazione. La squadra di Corini è riuscita così a condurre in porto il risultato desiderato, lasciando agli umbri il grande rammarico per non essere riusciti a chiudere una gara che pure li ha visto inseguire con determinazione ed efficacia il risultato pieno.

In effetti l’incontro sul terreno di un “Rigamonti” finalmente pieno si apre mostrando immediatamente le intenzione degli ospiti che sbloccano il punteggio al 10’ con Kouan che di testa trasforma un cross di Beghetto nella rete che costringe i padroni di casa all’inseguimento. Il vantaggio carica il Perugia che va vicino al raddoppio in almeno tre circostanze, ma la difesa del Brescia non si lascia sorprendere e in pieno recupero giunge l’azione che sembra cambiare volto alla partita. Dopo controllo con il Var l’arbitro assegna un rigore ai biancazzurri per mani di Curado e Pajac dal dischetto non sbaglia.

La sfida sale di tono, ma nel secondo tempo, nonostante le buone occasioni su entrambi i fronti, il risultato non cambia, rendendo così necessario affidare ogni decisione ai supplementari. Anche nell’extratime sono gli ospiti a portarsi avanti. Corre il 12’ del primo tempo supplementare, quando Matos, approfittando pure di una deviazione di Cistana, firma il 2-1 che costringe la squadra di Corini ad un nuovo inseguimento. Il Brescia, ancora una volta, ha il grande merito di non disunirsi e al 2’ del secondo tempo supplementare Ayé insacca il nuovo pareggio. Nei restanti minuti il match rimane aperto a qualsiasi soluzione, ma i Grifoni non riescono più a trovare la rete del successo necessario, mentre a 14’ Bianchi firma il tris che mette (finalmente) in cassaforte la sofferta qualificazione alla semifinale.


BRESCIA-PERUGIA 3-2 (1-1)

Brescia (4-3-1-2): Joronen 6; Sabelli 6 (1’ sts Bianchi 6), Cistana 6, Adorni 6, Pajac 6 (14’ st Huard 6); Leris 6 (1’ sts Van De Looi 6), Bisoli 6,5, Bertagnoli 6,5 (38’ st Proia 6); Tramoni 6 (14’ st Jagiello 6); Moreo 6, Palacio 6,5 (38’ st Ayé 6). A disposizione: Andrenacci; Perilli; Mangraviti; Papetti; Behrami; Bajic. All: Eugenio Corini 6,5.
Perugia (3-4-1-2): Chichizola 6; Sgarbi 6, Curado 6, Dell’Orco 6 (1’ st Zanandrea 6); Falzerano 6 (28’ st Ferrarini 6), Segre 6 (18’ st Santoro 6), Burrai 6, Beghetto 6 (10’ pts Carretta 6); Kouan 6,5 (28’ st D’Urso 6); Olivieri 6 (42’ st Matos 6,5), De Luca 6. A disposizione: Fulignati; Rosi; Angella; Lisi; Murgia; Ghion. All: Massimiliano Alvini 6,5.
Arbitro: Francesco Fourneau di Roma 6.
Reti: 10’ pt Kouan; 51’ pt Pajac (rig.); 12’ pts Matos; 2’ sts Ayé; 14’ st Bianchi.
Note: ammoniti: Tramoni; Adorni; Dell’Orco; Burrai; Moreo; Proia – angoli: 12-7 – recupero: 6’ e 5’ e 1’ e 1’ – spettatori: 11.000 circa.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?