Ultime riflessioni per Corini in vista della gara che il Brescia giocherà domani a Cosenza
Ultime riflessioni per Corini in vista della gara che il Brescia giocherà domani a Cosenza

Brescia, 8 marzo 2019 - Il Brescia nell'impegnativa trasferta di domani in casa del Cosenza avrà a disposizione Mateju. Il terzino sinistro ceco è infatti regolarmente a disposizione di mister Corini e sembra favorito per una maglia da titolare nei confronti del giovane Semprini. Un'opportunità che, in ogni caso, ha fatto spegnere la luce dell'emergenza sulla fascia sinistra del pacchetto arretrato delle Rondinelle che, in estrema sintesi, guardano alla partita che sarà diretta dal signor Federico Dionisi de L'Aquila con un solo, vero dubbio. In effetti il collaudato 4-3-1-2 sul quale punterà ancora una volta la formazione biancazzurra è praticamente definito.

Rimane solo una casella che il tecnico di Bagnolo Mella definirà nelle prossime ore. Sicuramente assenti gli infortunati Curcio, Dessena e Morosini e lo squalificato Cistana, il Brescia in Calabria riproporrà al centro della difesa Gastaldello, che tornerà così a fare coppia con Romagnoli, mentre Sabelli e, con tutta probabilità, Mateju formeranno gli esterni che giostreranno davanti ad Alfonso. Il trio di centrocampo rimane intoccabile (o quasi), con Tonali in cabina di regia e Tonali e Ndoj, pronti a giocare al suo fianco. E' in avanti che rimane l'ultima incertezza di questa vigilia della sfida con il Cosenza. In effetti la coppia degli attaccanti sarà composta da Donnarumma e Torregrossa, ma per quel che riguarda il trequartista che sarà chiamato a sostenerli non è da escludere una sorpresa. Si stanno ancora contendendo una maglia dal 1' Spalek e Tremolada e la scelta verrà definita dal tipo di partita e, soprattutto, di atteggiamento che Corini intende trasmettere sul campo dei rossoblù.

La conferma di Spalek, che ha dato equilibrio e si è rivelato prezioso nella quadratura del cerchio biancazzurro, ma pare un po' in fase calante, farebbe prevalere un'intenzione più attenta, mentre l'ingresso del fantasista ex Ternana darebbe maggiore fantasia e brio, ma anche minore copertura alle Rondinelle. A Eugenio Corini il compito di individuare la strategia che possa far continuare a volare il Brescia, che dopo tornerà in campo solo sabato 30 con il Foggia, verso la promozione in serie A.