Casey Stoner a Brembate (Foto Sergio Nessi)
Casey Stoner a Brembate (Foto Sergio Nessi)

Brembate Sopra, 6 luglio 2016 - Una bella sorpresa questa mattina per tutti gli appassionati di motori: Casey Stoner, due volte iridato e unico pilota ad essersi laureato campione del Mondo in MotoGp in sella a una Ducati (di cui ora è collaudatore), ha fatto visita allo stabilimento della Nolan, azienda leader nel settore dei caschi da moto, per presentare l'X-802RR Ultra Carbon Edizione One-off Superhero. Il campione australiano, fresco della festa Ducati svolta lo scorso fine settimana, non ha chiuso le porte a un suo ritorno in pista come wild card a Misano, pista di casa per le Rosse, e Philip Island, pista di casa per il due volte iridato: "Per ora pensiamo a fare i test in Austria (19 e 20 luglio sul Red Bull Ring, ndr) e poi vedremo. Non abbiamo ancora pianificato il da farsi, non ho in programma nell'immediato la possibilità di tornare a correre". Parole che fanno sperare i tifosi della Ducati che non vedono l'ora di rivedere Stoner sulla Rossa di Borgo Panigale.

Stoner ha anche voluto parlare di Rossi e di Lorenzo che dall'anno prossimo sarà il tip rider Ducati: "Rossi mica è vecchio per vincere il suo decimo Mondiale. Ci sono persone che vincono maratone a 40 anni, non penso che i 20 o primi 30 siano l'età top per un motociclista. Io mi sono ritirato presto. Rossi è in una grande squadra, è un fuoriclasse, ha fatto un buon anno finora e vediamo cosa succede. Ha tutte le carte in regola per vincere. Stesso discorso per Lorenzo: finora è stato sfortunato ma nessuno può dirgli di essere in crisi, sarebbe sbagliato. Sarà affascinante lavorare a stretto contatto con lui l'anno prossimo".