Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Pontida, il raduno dei governatori: ci saranno anche Sicilia e Molise

Non mancherà naturalmente Attilio Fontana: "Sarà per me un onore trovarmi su quel prato e quel palco a rappresentare tutti i lombardi"

Ultimo aggiornamento il 30 giugno 2018 alle 15:56
Pratone a Pontida

Pontida (Bergamo), 30  giugno 2018 - Il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, sarà domani a Pontida per il consueto raduno leghista. Per lui sarà la prima festa del Carroccio nel ruolo di governatore.

"È sempre un'immensa emozione tornare ad abbracciare il popolo leghista a Pontida - scrive Fontana su Facebook - domani sarà per me un onore trovarmi su quel prato e su quel palco a rappresentare tutti i lombardi, cosciente di essere attore di un momento storico irripetibile, nel quale stiamo portando finalmente a casa la nostra autonomia, grazie ai cittadini che ci hanno dato una forza senza precedenti e che, giustamente, ora vogliono che la nostra azione di governo produca i risultati attesi". Oltre a quello lombardo, saranno presenti anche altri governatori fra i quali alcuni del Sud Italia. E' il caso di Donato Toma, presidente del Molise e di Nello Musumeci, presidente della Sicilia. "Ho ricevuto una telefonata da Matteo Salvini - ha deto Toma- che mi ha invitato al tradizionale raduno della Lega. Nel Molise il suo partito fa parte della coalizione che mi ha sostenuto alle recenti elezioni, è nell'attuale maggioranza in Consiglio regionale e ha un suo rappresentante in seno all'Esecutivo. Tra l'altro, i rapporti personali tra me e il ministro degli Interni, al di là della politica, sono di profonda stima reciproca e di cordiale amicizia. Per questo motivo, ho accolto con piacere il suo invito e domenica sarà anche l'occasione per sollecitarlo a intervenire sul Governo Conte, affinché si acceleri sulla mia nomina a commissario ad acta per l'attuazione del Piano di rientro dal disavanzo della sanità". 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.