Quotidiano Nazionale logo
13 dic 2021

Bergamo, le compravendite di immobili tornano a crescere

I dati più significativi riguardano le zone montane e il lago. Perdono valore i negozi

michele andreucci
Economia
In cerca di buoni affari
In cerca di buoni affari

Bergamo - Nonostante l’emergenza sanitaria non sia finita, qualcosa inizia a muoversi e cresce nella Bergamasca la voglia di acquistare casa, soprattutto in provincia, e i prezzi tornano a salire. Crescono le compravendite, che grazie al balzo dell’hinterland (+20-25%), ma soprattutto di lago e montagna (+25-30%), potrebbero toccare quest’anno quota 16mila, a fronte delle 12.533 del 2020. E’ la fotografia che emerge dalla 27ª edizione del “Listino dei prezzi degli immobili di Bergamo e provincia” realizzato da Fimaa Bergamo, la Federazione italiana mediatori e agenti d’affari aderente ad Ascom Confcommercio, in collaborazione con Adiconsum, Collegio dei Geometri, Consiglio Notarile, Ance, Appe e il patrocinio di Comune e Provincia di Bergamo, Cciaa e Università degli Studi. Dallo studio, però, emerge qualche lato in chiaroscuro. Se il mercato residenziale torna ad affermarsi dopo anni di stagnazione, resta difficile la situazione di negozi, uffici e immobili industriali, che continuano a perdere valore. La tendenza, dettata dall’esperienza Covid, è di acquistare case più grandi, possibilmente con giardino e terrazzo vivibile, grazie anche ai superbonus fiscali.
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?