Bergamo, 29 agosto 2018 - Quella giornata a New York trascorsa con il Boss, Alberto Lanfranchi non l’ha mai dimenticata. «Ero a New York, con mio cugino, Luca, per una vacanza. Abbiamo deciso di andare a vedere il quartiere in cui abitava Bruce Springsteen. Lo abbiamo incontrato nel mitico Stone Pony di Asbury Park».

Il locale era chiuso, Springsteen era già una star, ma accolse con un sorriso quei ragazzi italiani, con cui trascorse tutta la giornata. «La serata si concluse con un piccolo concerto, a cui avemmo l’onore di partecipare. È un grande artista, uno dei migliori, ma anche una persona speciale». Trent’anni dopo, l’amore per la musica del Boss, ha portato Lanfranchi, che nella vita organizza eventi, a dar vita a “Bergamo racconta Springsteen”, kermesse dedicata al rocker americano. L’edizione numero due è in programma domenica prossima al parco di Sant’Agostino a Bergamo. «I suoi testi sono più che mai attuali – sottolinea Lanfranchi – forse è per questo che ha ancora tanti fan in tutto il mondo». Tra gli appassionati del Boss, c’è anche Carlo Massarini, giornalista, ma anche storica voce di programmi radiofonici degli anni ’70 come “Popoff” e “Per voi giovani”, che molti ricordano nei panni di Mister Fantasy nel primo programma televisivo dedicato ai video musicali (quando Mtv non era ancora nata neanche negli Stati Uniti). 

Del resto, se Springsteen è amato in Italia è anche merito suo: fu lui, rimasto folgorato dalla sua musica, il primo a trasmetterlo in radio, quando anche negli Stati Uniti non era ancora conosciuto. Massarini racconterà “Darkness on the edge of town”, che compie 40 anni: un omaggio a uno dei dischi migliori di Springsteen, che ha svelato il lato noir del Boss, che qui ha riversato le sue emozioni più oscure, dopo lo stile solare di “Born to run”. Celebrarlo 40 anni dopo significa riscoprire l’artista, ma anche un po’ se stessi, perché, dice Mister Fantasy, «le nostre emozioni di 40 anni fa, quando eravamo ragazzi, sono quelle che ci sono rimaste nel cuore». Con Massarini (alle 17) ci sarà Ambramarie, rocker nota al pubblico di X Factor, che eseguirà alcuni brani, prima di esibirsi alle 18 in un live; dopo di lei, sul palco arriverà un altro rocker, Massimo Priviero con la band (ore 21), introdotto da Francesco d’Acri. Ma la giornata, organizzata dall’associazione Bergamo Racconta, inizia molto prima: alle 12.30 l’apertura con il racconto dell’edizione 2017 dell’evento; dalle 13, si susseguiranno incontri con giornalisti ed esperti, tra cui i critici musicali Eleonora Bagarotti e Mauro Zambellini. (L’evento è gratuito; prevista una navetta, dalle 14 alle 23, anch’essa gratuita, dal parcheggio della Croce Rossa).