Bergamo, 11 luglio 2018 - Un "no" netto e senza appello alla decisione del Comune di istituire, a breve, una Ztl serale (Zona a Traffico Limitato) in via Borgo Palazzo Alta, vale a dire da Piazza Sant’Anna all’incrocio con via Frizzoni. È quello pronunciato dai commercianti della zona, riuniti nell’associazione “Le botteghe di Borgo Palazzo”, che hanno chiesto urgentemente un incontro con il sindaco di Bergamo Giorgio Gori, che ha le deleghe per le Attività produttive e Commercio, per poter esporre "le nostre argomentazioni e fornire contributi utili alla questione".

"La decisione di Palazzo Frizzoni - spiega Domenico Giordano, presidente dell’associazione - è per noi un fulmine a ciel sereno, inopportuna nella forma utilizzata per la sua determinazione, ma soprattutto nella sostanza, in quanto mai siamo stati prima d’ora contattati né informati per poter esprimere in maniera formale e compiuta il nostro parere. Siamo stati avvisati solo il 12 giugno, nel corso di un incontro richiesto dalla Rete di quartiere Borgo Palazzo, al quale erano presenti l’assessore ai Lavori Pubblici, Marco Brembilla e l’assessore alla Pianificazione Territoriale e Mobilità, Stefano Zenoni. Il servizio delle reti sociali promosso dal Comune, nasce proprio con l’obiettivo di sostenere, promuovere, costruire e valorizzare le reti sociali dei quartieri cittadini e favorire il dialogo e il processo di reciproco riconoscimento tra servizi, struttura comunale e i soggetti sociali. In questo caso, tutto ciò è venuto meno, con il mancato coinvolgimento di una realtà pregnante qual è quella commerciale, composta da molteplici e variegate tipologie merceologiche".