Blitz carabinieri a Zingonia
Blitz carabinieri a Zingonia

Bergamo, 20 marzo 2018 - Dall'alba di martedì, 150 carabinieri del comando provinciale di Bergamo in azione a Zingonia, nei condomini denominati 'Athena 1, 2 e 3', in un'area già interessata da fenomeni delinquenziali, con oltre 60 perquisizioni in appartamenti, molti dei quali occupati abusivamente. All'operazione stanno prendendo parte più di 150 militari, unità cinofile e un elicottero dell'Arma.

Questa volta, eccezionalmente, sono in corso di perquisizione ben 3 complessi condominiali in contemporanea e non solo quindi un palazzone come nelle maxi operazioni precedenti. Si tratta quindi una delle più estese attività di Polizia Giudiziaria degli ultimi anni per il controllo del territorio non solo nella Bergamasca ma in tutta la Lombardia. Un intero quartiere, di fatto, verrà quindi controllato e perquisito “a tappeto” dai carabinieri per la ricerca di droga ed armi. Alla vasta attività di polizia in questione, denominata convenzionalmente “Nuova Zingonia”, che ha come precedenti ben 6 analoghi “muscolari interventi” svoltisi rispettivamente il 15 novembre 2016, il 26 gennaio 2017, il 9 marzo 2017, il 25 maggio 2017, il 27 luglio 2017 ed il 19 settembre 2017, sempre a cura dei CC della Compagnia di Treviglio (BG) e dei militari di rinforzo del Comando Provinciale CC di Bergamo, e rispettivamente classificati come “Operazioni Zingonia 1, 2,3,4,5 e 6”, come le volte precedenti, stanno collaborando anche i Vigili del Fuoco del Comando Provinciale di Bergamo, per quanto riguarda in particolare le esigenze relative all’eventuale rimozione di ostacoli fissi, ed alcune squadre della Polizia Locale di Ciserano per quanto attiene invece le attività di sicurezza secondaria e di viabilità.

Oltre alla straordinarietà della perquisizione di 3 blocchi di edifici insieme, altra importante novità è il prossimo abbattimento degli stessi, oltre che dei condomini “Anna”, in corso appunto di definizione da parte del Comune di Ciserano, della Regione Lombardia e dell’Aler. L’intera zona è stata completamente cinturata dai militari dell’Arma dei Carabinieri in assetto operativo in un intervento “ad alto impatto”.