Viadana vita da capolista, senza parlare di ’’scudetto’’

Il Viadana, leader del campionato di Serie A Elite di rugby, affronta il Sitav Lyons Piacenza. L'obiettivo del Viadana è qualificarsi ai playoff, mentre il Piacenza cerca di risalire la classifica. La partita si preannuncia combattuta e imprevedibile. Alcuni giocatori del Viadana sono stati convocati nella Nazionale Under 23.

Viadana vita da capolista, senza parlare di ’’scudetto’’

Viadana vita da capolista, senza parlare di ’’scudetto’’

Il campionato di Serie A Elite di rugby vede il ritorno in campo del Viadana, attuale leader della classifica, che questo sabato allo Zaffanella alle ore 15 ospiterà il Sitav Lyons Piacenza, guidato dall’ex coach Bernardo Urdaneta e attualmente penultimo in classifica. La sfida d’andata si era conclusa con una vittoria risicata del Viadana per 15-13, primo successo di un’impressionante serie di sette vittorie consecutive che ha lanciato i gialloneri in solitaria al vertice della classifica. Questa striscia vincente ha alimentato le speranze di gloria a Viadana, anche se il sogno scudetto rimane un tabù non ancora esplicitamente pronunciato.

L’obiettivo dichiarato è quello di qualificarsi ai play off, traguardo che manca da anni alla squadra. Il mantra del Viadana è procedere un passo alla volta, con il prossimo impegno contro il Piacenza da non sottovalutare assolutamente. Il capitano Tommaso Jannelli, nelle recenti interviste, ha messo in guardia la sua squadra, ricordando che le partite contro i Lyons sono sempre state combattute, la partita di sabato richiederà il massimo impegno e attenzione. L’esperienza dell’ex coach Urdaneta sulla panchina avversaria rende la sfida ancora più imprevedibile, dato che entrambe le squadre si conoscono bene.

Oltre al campionato, Jannelli e altri compagni di squadra, come Ciardullo e Locatelli, sono entrati a far parte dell’orbita della Nazionale Under 23, allenata da un altro ex Viadana, German Fernandez. La recente trasferta in Irlanda è stata un’esperienza formativa per il capitano, che spera di continuare a far parte del giro azzurro, pur mantenendo l’attenzione focalizzata sul match imminente contro Piacenza. Viadana ci crede, un posto ai playoff ormai è d’obblibo per una Lombardia che ha perso per strada la squadra più titolata, il Calvisano. A.L.M.