Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
18 lug 2022
18 lug 2022

Un altro attentato incendiario Distrutti 12 motorini del noleggio

Gli scooter carbonizzati nell’area del gestore Esso di via Zerneri a San Felice già finito nel mirino a maggio

18 lug 2022
L’intervento dei Vigili del fuoco nell’area noleggio degli scooter incendiati
L’intervento dei Vigili del fuoco nell’area noleggio degli scooter incendiati
L’intervento dei Vigili del fuoco nell’area noleggio degli scooter incendiati
L’intervento dei Vigili del fuoco nell’area noleggio degli scooter incendiati
L’intervento dei Vigili del fuoco nell’area noleggio degli scooter incendiati
L’intervento dei Vigili del fuoco nell’area noleggio degli scooter incendiati

SAN FELICE (Brescia)

Di nuovo le fiamme divampate improvvisamente nel cuore della notte. E di nuovo una dozzina di motorini carbonizzati, a poca distanza delle pompe di carburante, con tutti i rischi del caso. Non c’è pace per i gestori del distributore Esso di via Zerneri a San Felice, all’interno del quale c’è un punto noleggio di mezzi a motore. Intorno alle 4,30 si sono sentite gomme esplodere e fiamme crepitare. I residenti del circondario sono stati buttati giù dal letto, e l’allarme ha richiamato sul posto numerose squadre di Vigili del fuoco, permanenti e volontari, arrivati in forze da Cunettone e da Salò. I pompieri hanno lavorato fino al mattino per avere ragione del rogo, la cui matrice appare con ogni probabilità di tipo doloso. Sono circa una dozzina gli scooter bruciati, oltre a due auto di proprietà. I mezzi erano sufficientemente distanziati l’uno dall’altro, una circostanza che ha portato a escludere la natura accidentale dell’incendio. Non più tardi di un paio di mesi fa - era inizio maggio, sempre tra sabato a domenica - i pompieri e i carabinieri della Compagnia di Salò erano accorsi nel cuore della notte nel piazzale del medesimo distributore di carburante. Ad andare inceneriti in quel caso erano state una dozzina di Vespe Piaggio, un danno di almeno 80mila euro. I militari indagano in tutte le direzioni. Nel 2019 nella zona si erano verificati una decina di incendi ed era stata data la caccia a un piromane mai stato identificato.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?