Zingonia (Bergamo), 28 agosto 2018 - Un primo rogo è scoppiato domenica alle 21.30 in un appartamento al piano rialzato del condominio Anna 3, una delle famigerate torri di Zingonia, quartiere diviso tra Ciserano e Verdellino. Nemmeno il tempo di spegnere l’incendio che ieri, nel primo pomeriggio, le fiamme sono divampate di nuovo. L’ottavo incendio in soli due mesi.

Ieri il fuoco è partito intorno alle 13 dal sesto piano del palazzone di via Monaco, meglio conosciuto come Athena 2, vicino al supermercato Famila. Sul posto sono intervenute tre squadre dei vigili del fuoco inviate da Bergamo. L’ultimo incendio in una delle torri risale a giovedì scorso, all’interno del complesso Anna 2. Anche in quel caso era andato in fiamme un appartamento pieno di rifiuti. La pista che stanno seguendo i carabinieri della Compagnia di Treviglio porta alla guerra tra spacciatori, che appiccano il fuoco negli alloggi dove sarebbe nascosta la droga dei concorrenti. Giovedì scorso alcuni testimoni avrebbero visto due stranieri fuggire dall’Anna 2 proprio mentre le fiamme iniziavano a divorare il quarto piano del palazzo che, concluso l’intervento dei pompieri, è stato dichiarato inagibile. Come l’Anna 3 dopo il primo incendio di inizio agosto mentre nell’Athena 1 sono state abbattute le scale dei primi due piani in modo da evitare l’accesso. Restano solo tre condomini ancora abitati da sette famiglie per le quali si sta cercando una sistemazione alternativa.

«Nel complesso Athena 2 sono già stati tagliati tutti i servizi come luce e gas rendendolo di fatto inutilizzabile anche agli abusivi. Probabilmente c’è qualcuno che vorrebbe continuare a sfruttarla per traffici illeciti ed è per questo che compie questi gesti», le parole del sindaco di Ciserano, Enea Bagini. Ma «queste intimidazioni non ci fermeranno – ha ribadito il primo cittadino –: ho già firmato l’ordinanza per chiedere l’abbattimento delle scale dei primi piani della torre Athena 2 come avvenuto nell’Athena 1».