Valbrembo (Bergamo), 3 settembre 2018 - «I pulcini sono la personificazione della passione semplice e pura per il calcio, e noi teniamo a far venire fuori la purezza dei nostri figli»: con queste parole Fulvio Gambirasio ha presentato questo pomeriggio a Palazzo Pirelli la quarta edizione del torneo nazionale "La passione di Yara", in memoria della figlia. La competizione di calcio a 7, riservata alla categoria "pulcini", è in programma per domenica prossima a Valbrembo, in provincia di Bergamo. A sfidarsi saranno 16 squadre di livello locale e di spessore nazionale, tra le quali Inter, Juventus, Atalanta e Torino.

Novità di questa edizione sarà il primo memorial, sabato 8 settembre, dedicato all'ex allenatore e calciatore morto a marzo Emiliano Mondonico, un quadrangolare con squadre formate da tifosi, dirigenti ed ex giocatori, di Atalanta, Torino, Fiorentina e Albinoleffe. «Noi siamo lo specchio dei nostri figli, quello che facciamo viene appreso da loro al 100%» ha detto Gambirasio, sottolineando il valore dell'esempio. «Emiliano e mia figlia non ci sono più e anche noi che oggi siamo qui domani dovremo lasciare questa terra. Ma sono importanti il pensiero e l'esempio che lasciamo, perché quelli non moriranno mai» ha sottolineato Gambirasio.

A margine della presentazione, il padre di Yara non ha voluto parlare della vicenda processuale per l'omicidio della figlia. «Quello che è accaduto - ha detto - non deve intaccare il lavoro dell'associazione, quando i progetti della Passione di Yara diventeranno più importanti del suo destino, allora noi avremo vinto».