Quotidiano Nazionale logo
3 mar 2022

Strade ridotte a discariche Anas e Comuni si alleano

Lungo la tangenziale verranno posizionate telecamere contro gli incivili

michele andreucci
Cronaca

di Michele Andreucci C’è di tutto. Pezzi di plastica, sacchi e sacchetti abbandonati, mascherine, scatolame, tubi e nefandezze varie. Dall’asse interurbano alle bretelle delle tangenziali sembra che lo sport nazionale sia diventato il lancio della spazzatura dall’auto. Un fenomeno, quello dell’abbandono dei rifiuti, che da qualche tempo sta interessando la Bergamasca, con una montagna di monnezza che costeggia gran parte delle strade del territorio orobico. Lungo l’asse interurbano, da Mapello a seriate, il grado di sporcizia è sconcertante. Le piazzole di sosta sembrano discariche a cielo aperto. In città, soprattutto dove le carreggiate corrono fra alti muraglioni, poca roba. Ma dove spunta un minimo di verde, ecco pattume abbandonato, quasi ci fosse una gara per riempire fossati e spazi liberi. La situazione peggiora andando verso la periferia. Da Treviolo in avanti, andando verso l’Isola Bergamasca, lo spettacolo è davvero brutto. bottiglie di birra, cocci di vetro, gomme di auto, lattine, cartacce, sacchi, cartelli divelti, sommergono le aiuole. Situazione difficile anche lungo le piazzole dell’asse, nella zona da Bonate Sopra in avanti, accompagnate da cartelli della Provincia di Bergamo su cui campeggia un "divieto scarico rifiuti" che fa sorridere.I sindaci di Mapello e Bonate hanno lanciato l’allarme: "Ci sono cumuli di ogni tipo di spazzatura lungo l’asse interurbano. Chiediamo l’intervento dell’Anas per ripulire le strade". Anas che intanto ha raggiunto un accordo in tal senso con il Comune di Dalmine. La convenzione verrà sottoscritta nelle prossime settimane. Il primo punto dell’accordo prevede da parte di Anas la pulizia, ogni quindici giorni, della strada statale 470, la superstrada che passa da Dalmine e che, poco più avanti, diventa tangenziale sud, invasa da plastica, carte, lattine, vetro, involucri di cibo. All’amministrazione comunale spetterà invece l’onere di occuparsi concretamente dello smaltimento dei rifiuti raccolti. Non solo. Per disincentivare la pratica di abbandonare la spazzatura ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?