Simone Bergamaschi lascia la moglie Flavia con la quale era sposato da un anno
Simone Bergamaschi lascia la moglie Flavia con la quale era sposato da un anno

Bergamo, 2 settembre 2017 -  Tragedia sul lavoro, la nona dall’inizio dell’anno, ieri in provincia. Un operaio di 34 anni, Simone Bergamaschi, originario di Romano di Lombardia, ma residente a Morengo, sposato, ha perso la vita dopo essere stato schiacciato da alcuni sacchi che contenevano granuli di plastica. I sacchi erano impilati su un pianale. L’infortunio è accaduto prima di mezzogiorno alla Resinex Ravago, azienda di via Baraccone, a Mornico al Serio, specializzata nella produzione di materie plastiche.

Secondo una prima ricostruzione, la vittima, che lavorava come magazziniere, era alla guida di un muletto, e in quel momento era impegnato a spostare dei sacchi che contenevano i granuli. Durante la manovra all’interno del piazzale, sembra che il 34anne abbia urtato un sacco che deve essersi bucato. Pare che l’operaio sia sceso dal muletto per capire cosa fosse successo di preciso.  Ma durante quell’operazione qualcosa è andato storto, perché il bancale con i sacchi gli è crollato addosso, travolgendolo.

A dare l’allarme sono stati i colleghi di lavoro: quando hanno soccorso Simone si sono subito resi conto della gravità delle condizioni. Il 34enne era ancora vivo, ma respirava a fatica. Sul posto la centrale operativa del 118 ha inviato un’automedica e, più tardi, anche l’elicottero alzato in volo dall’ospedale Papa Giovanni XXIII. Ma quando i sanitari hanno raggiunto la ditta, il quadro clinico del magazziniere era ulteriormente peggiorato. Il personale medico ha provato a rianimare l’uomo, ma alla fine il suo cuore ha cessato di battere. Troppo gravi le ferite riportate nello schiacciamento. Per i rilievi di legge sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Bergamo e i tecnici dell’Ats che hanno avviato le indagini per far piena luce sull’incidente. La salma è stata composta nella camera mortuaria del cimitero. Simone Bergamaschi, nato a Romano di Lombardia, lascia nel dolore la moglie Flavia con la quale si era sposato un anno fa. Era un grande tifoso dell’Atalanta, nella sua pagina Facebook ci sono alcune foto dello stadio, in particolare della curva Nord.