Quotidiano Nazionale logo
27 mar 2022

Rogo di cartoni dietro al Mercure Paura per clienti e addetti dell’hotel

La struttura evacuata camera per camera. In strada 23 persone, una decina leggermente intossicate

francesco donadoni
Cronaca
La colonna di fumo s’è alzata alle 10 tra via Paleocapa e viale Papa Giovanni in pieno centro. Le fiamme sono partite da un piccolo magazzino esterno
La colonna di fumo s’è alzata alle 10 tra via Paleocapa e viale Papa Giovanni in pieno centro. Le fiamme sono partite da un piccolo magazzino esterno
La colonna di fumo s’è alzata alle 10 tra via Paleocapa e viale Papa Giovanni in pieno centro. Le fiamme sono partite da un piccolo magazzino esterno

di Francesco Donadoni

Vigili del fuoco in azione ieri poco prima delle 10 all’hotel Mercure, all’angolo tra via Paleocapa e viale Papa Giovanni XXIII, in pieno centro. La struttura è stata fatta evacuare per precauzione. In strada si sono riversati i clienti e le maestranze, 23 le persone sgomberate con una decina di queste leggermente intossicate dal fumo. Per alcuni è stato necessario il trasporto negli ospedali di Alzano Lombardo, Seriate, alle Cliniche Gavazzeni, al Policlinico di Ponte San Pietro e a quello di Zingonia.

Sono stati momenti di paura anche perché inizialmente si era pensato che le fiamme fossero partite da una stanza. E invece poi si è chiarito che il rogo era scoppiato in un piccolo magazzino esterno all’immobile, con il fumo che è salito rapidamente nelle stanze dell’albergo. A bruciare, nel passaggio pedonale retrostante all’hotel, alcuni scatoloni in cartone e altro materiale che hanno sprigionato una densa colonna di fumo. Il materiale che ha preso fuoco era stoccato in un locale dove si trovano i contatori del gas, che fortunatamente non sono stati intaccati dal calore.

Da una prima ricostruzione, una delle ipotesi è che all’origine del fuoco ci possa essere un mozzicone buttato nello scatolone pieno di rifiuti. L’allarme è stato immediato. In via Paleocapa sono intervenute diverse ambulanze e un’automedica, oltre ai vigili del fuoco partiti dalla centrale di Bergamo e dal distaccamento di Dalmine, che hanno domato le fiamme prima che si propagassero nell’hotel. La via è stata transennata, il traffico deviato.

Sul posto a dare manforte anche la polizia di Stato e la Locale, oltre a una squadra di tecnici di Unareti per controllare che la rete del gas non avesse subito danni. Le fiamme si sono alzate in fretta ma il pronto intervento del personale dell’hotel, uscito dall’edificio con gli estintori, ha evitato che l’incendio potesse avere conseguenze ben più gravi. Una dipendente si è sentita male e ha avuto bisogno della mascherina dell’ossigeno. Pompieri e agenti hanno evacuato per precauzione tutto l’edificio, anche le stanze non direttamente invase dal fumo, passando camera per camera.

L’hotel è agibile, non sembra aver subito danni. Via Paleocapa è stata chiusa al traffico dalla Polizia locale per più di un’ora, solo intorno alle 11 è stata parzialmente riaperta.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?