Quotidiano Nazionale logo
21 mar 2022

Raffica di soccorsi per incidenti sulle montagne del Lecchese

Il recupero da un burrone a Civate e altri tre interventi per escursionisti in difficoltà

CIVATE (Lecco)

È precipitato in un burrone per una decina di metri.

E’ successo ieri pomeriggio sul monte Cornizzolo, dove un escursionista di 51 anni è scivolato dal sentiero ed è finito nel dirupo sottostante.

Si è temuto il peggio per lui. Per recuperarlo e soccorrerlo sono stati mobilitati i tecnici del Soccorso alpino e i soccorritori volontari della Croce Verde di Bosisio Parini e della Croce Rossa di Lecco.

Sono intervenuti pure i sanitari dell’eliambulanze di Bergamo e Sondrio. I soccorritori hanno impiegato due ore per recuperare e assistere il 51enne e trasferirlo all’ospedale “Manzoni“ di Lecco. In mattinata, invece, si è fatto male un 64enne lungo il Sentiero del Viandante a Dorio: pure lui è stato soccorso dai volontari del Soccorso Alpino e dai sanitari dell’eliambulanza arrivati da Milano che lo hanno portato all’ospedale “Moriggia Pelascini“ di Gravedona. Uno scalatore di 50 anni, invece, è scivolato sulla ferrata allo Zucco Pesciola a Bobbio: anche lui è stato soccorso dai tecnici del Soccorso Alpino e dai soccorritori dell’elisoccorso di Bergamo che lo hanno trasferito al “Moriggia Pelascini“ di Gravedona. I soccorritori dell’eliambulanza di Sondrio si sono levati in volo anche in serata di nuovo con i tecnici del Soccorso Alpino per soccorrere una 33enne allo Zucco di Desio sopra Cremeno.

Daniele De Salvo

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?