Quotidiano Nazionale logo
27 feb 2022

Ponte San Pietro, schianto contro muro: perde la vita 32enne

La vittima era al volante della vettura occupata da altri tre tunisini rimasti feriti. Oggi a Seriate i funerali del giovane morto sull’A4

francesco donadoni
Cronaca
Ancora un incidente mortale nella Bergamasca: l’auto finita contro il muro
Ancora un incidente mortale nella Bergamasca: l’auto finita contro il muro

Bergamo -  La scena che si sono trovati davanti i vigli del fuoco era impressionante: la Fiat 500 rossa ferma davanti a un muretto di sostegno con la recinzione. La parte anteriore, lato conducente, letteralmente squarciata, ridotta ad un ammasso di lamiere. L’airbag, scoppiato per l’urto, aveva sfondato il parabrezza. Lo schianto, nella notte tra sabato e domenica, alle 4.30, è stato violentissimo: nella vettura c’erano quatto persone, di origini tunisine, tra cui Naoufel Arjoune, 32 anni, che ha perso la vita. Era lui al volante. Le altre tre persone che erano presenti, tutti uomini di 25, 26 e 47 anni sono rimasti feriti e ora si trovano ricoverati chi all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, chi al Policlinico di Ponte San Pietro in codice verde e giallo. Le loro condizioni non sono gravi.

Ancora poco chiare le cause del terribile incidente. All’origine dello schianto potrebbe esserci l’alta velocità, ma è solo un’ ipotesi, anche perché non ci sono altre vetture coinvolte. Secondo una prima ricostruzione il 32enne, che era al volante della Fiat 500, mentre percorreva via Leonardo Da Vinci tra Ponte San Pietro e la frazione Briolo, ha perso il controllo della sua autovettura. La 500 è andata a sbattere contro il muretto di sostegno per la recinzione. L’impatto è stato tremendo. In pratica la vettura è piombata contro il muretto dove si è fermata. Scattato l’allarme, la centrale del 118 ha inviato tre ambulanze e un’automedica. I vigili del fuoco sono intervenuti con due squadre, da Bergamo e Dalmine e hanno estratto gli occupanti dalle lamiere della Fiat 500. Per il conducente di 32 anni, purtroppo, non c’è stato nulla da fare: i medici hanno potuto solo constatare il decesso. Mentre gli altri tre connazionali della vittima sono stati trasportati in ospedale per accertamenti. Per i rilievi sono intervenuti i carabinieri di Bergamo.

E stamane alle 10 si svolgeranno a Seriate i funerali di Mattia Coter, di 23 anni, morto mentre venerdì all’alba in auto sulla A4: stava rientrando a casa dopo una festa di compleanno. "L’amministrazione comunale di Seriate - hadetto il sindaco Cristian Vezzoli - partecipa al dolore dei famigliari per la perdita di questo ragazzo ammirato e apprezzato dagli amici".
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?