Il ponte di Paderno
Il ponte di Paderno

Bergamo, 18 settembre 2018 - Per ovviare i problemi causati dalla chiusura improvvisa del ponte San Michele tra Calusco (Bergamo) e Paderno d'Adda (Lecco) si sta pensando anche alla realizzazione di un ponte fatto con le barche sull'Adda. È quanto emerso nel corso di un incontro in Prefettura oggi a Bergamo durante il quale il direttore della Direzione territoriale produzione di Milano di Rfi ha confermato che la durata dei lavori per la messa in sicurezza del ponte dureranno due anni. Per questo, nel tentativo di attenuare i disagi viabilistici, il rappresentante di Rfi, accogliendo una richiesta del vicepresidente della Provincia di Bergamo, Pasquale Gandolfi, e dei sindaci di Calusco e Villa d'Adda, ha assicurato che sarà valutata sotto il profilo tecnico la fattibilità della realizzazione di un ponte di barche.  Già oggi si è infatti svolto un sopralluogo congiunto dei tecnici Rfi e della provincia sulla sponda bergamasca dell'Adda. Dell'iniziativa verranno informate anche la Prefettura e la Provincia di Lecco.

Visto l'aumento considerevole del traffico causato dalla chiusura del ponte San Michele di Calusco e Paderno d'Adda sulle direttrici alternative, oggi nel corso del vertice in Prefettura a Bergamo si è deciso di continuare il monitoraggio da parte dell'Amministrazione provinciale di Bergamo le condizioni di sicurezza del ponte di Brivio (che rientra nelle competenze di Bergamo e Lecco) e del ponte che collega Capriate San Gervasio (Bergamo) con Trezzo sull'Adda (Milano), con ulteriori controlli mirati. La chiusura del ponte di San Michele ha causato una forte crescita di traffico soprattutto nei comuni bergamaschi di Cisano, Villa d'Adda e Capriate San Gervasio.