Bergamo, 24 aprile 2018 - Torna  nella Diocesi di Bergamo l’urna contenente le spoglie del Santo Papa Giovanni XXIII. Dal 24 maggio al 10 giugno, diciotto giorni che permetteranno ai bergamaschi di venerare e pregare il Santo, incominciando dalle prime giornate, in città, caratterizzate da alcuni eventi simbolici e significativi mentre a Sotto il Monte, i pellegrini potranno continuare la venerazione del Santo Papa. Un perorso religioso che partendo dal centro della città passerà per il carcere in via Gleno, per ricordare il gesto del Papa Buono, quando per la prima volta nella storia, un Papa faceva visita ad un carcere, quello di Regina Coeli.

Le reliquie saranno successivamente traslate nel Seminario a lui dedicato e di cui il Santo Papa ne aveva seguito personalmente la costruzione, mentre alle 21, l’urna sarà solennemente accolta in Cattedrale, giungendo in corteo portata dai sacerdoti della Diocesi e dove gli alunni del Conservatorio cittadino Gaetano Donizetti animeranno il clima di preghiera, con una soave maratona musicale. Nei giorni a seguire, il Vescovo celebrerà le ordinanze sacerdotali omaggiando il Santo Papa con una celebrazione solenne, dove gli invitati d’onore saranno i poveri. E ancora, le reliquie arriverà al nuovo ospedale, a lui dedicato, richiamando la storica visita ai malati dell’ospedale "Bambino Gesù" e la "carezza del Papa".

Ulteriori tappe dell’urna, quelle al Santuario della Madonna della Corna Busa in Valle Imagna, a cui il Papa era fortemente devoto, al convento francescano di Baccanello, a Calusco, nella chiesa di Carvico, dove partirà una fiaccolata animata dai ragazzi cresimandi e cresimati quest’anno, per giungere, infine, a Sotto il Monte, dove i fedeli, su prenotazione, potranno continuare la venerazione dell’urna con le reliquie del Santo e addentrarsi in un percorso tematico, attraverso i luoghi significativi del Paese. Il Santo Papa verrà collocato nella Chiesa di Nostra Signora della Pace, presso il Santuario che porta il suo nome, dove i fedeli potranno raccogliersi in preghiera, fino a domenica 10 giugno.