Sotto il Monte (Bergamo), 10 giugno 2018 - Ultimo saluto a Papa San Giovanni XXII. Alle 19 tutte le campane della diocesi di Bergamo hanno suonato a festa in segno di ringraziamento: l'urna con la salma è ripartita da Sotto il Monte alla volta della Città del Vaticano, al termine della 'peregrinatio' nella terra natia di Angelo Roncalli.

Alle 15,45 si sono chiuse le porte della Cappella Pace, poco prima la chiusura del varco. Anche per tutta la giornata di oggi sono continuati a confluire fedeli e pellegrini per un'ultima preghiera prima della partenza. Alle 16 è iniziata la celebrazione di ringraziamento presieduta dal vescovo di Bergamo, monsignor Francesco Beschi, con duemila persone nonostante il caldo torrido. All'inizio della celebrazione il sentito ringraziamento del vescovo a tutti coloro che hanno collaborato a questo importante evento. Nell'omelia, il vescovo ha detto: "Ho guardato i volti di voi pellegrini e ho visto prima l'attesa e poi la pacificazione. Non lo dimenticherò facilmente", inoltre monsignor Beschi, che ha sottolineato le caratteristiche dello stile di Papa Giovanni XXIII, ha aggiunto "umiltà in una radicale fiducia in Dio e negli uomini; dolcezza come comprensione di ogni persona nel suo mistero. Al termine della peregrinatio ci lascia non solo il ricordo di in grande uomo, ma il fascino della santità. Abbiamo venerato un Santo che ci ha fatto intuire la bontà di Dio".