Natale a Bergamo
Natale a Bergamo

Bergamo - Anche a Bergamo arriva un'ordinanza restrittiva che introduce l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto. Il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori firmerà oggi un provvedimento, in linea con le misure assunte dal Governo, in vigore da sabato 27 novembre, dalle 10 alle 22 ed esteso fino alle 2 del mattino nella notte di Capodanno, che prevede l’utilizzo della mascherina nelle zone dello shopping e nei luoghi di maggiore aggregazione.

Le vie e piazze interessate dal provvedimento sono piazzale Alpini, Viale Papa Giovanni, Largo Porta Nuova, Viale Roma, Galleria Fanzago, Il Sentierone, via XX Settembre Largo Rezzara, via Tiraboschi, Piazza Cavour, Piazza Pontida, via Tiraboschi, via Sant’Alessandro bassa, via Borfuro, via Pignolo Bassa, Piazzetta Santo Spirito, Passaggio Bruni e Zeduri. In Città Alta è previsto l’obbligo per tutto il tratto della Corsarola, Piazza Vecchia, Piazza Mercato delle Scarpe e tutta l’asta commerciale dall’arrivo della funicolare a Colle Aperto. "Dobbiamo anticipare e prevenire un’impennata di contagi, attraverso misure restrittive, con l’obiettivo di garantire un Natale “normale” alle persone vaccinate, evitando di scivolare da zona bianca a zona gialla, scongiurando il rischio di chiusura – ha detto  Gori – anche se in Lombardia e in provincia di Bergamo, i dati sono sotto controllo, si registra pur sempre un incremento. Da 131 contagiati a 70 del giorno prima, con un tasso di positività passato dall'1% all’1,9%; al Papa Giovanni ci sono 49 persone ricoverate, di cui 7 in terapia intensiva. L’incidenza è passata da 26 a 57 ogni cento mila abitanti ".

Green pass alla mano per chi volesse godersi lo spettacolo dall’alto della ruota panoramica o per chi desiderasse partecipare agli eventi organizzati al piazzale degli Alpini, con sanzioni da 400 a tremila euro per i trasgressori, mentre niente obbligo del green pass ma controlli a campione tra le vie del villaggio di Natale e alla pista del pattinaggio sul ghiaccio. "Ricordo, inoltre che per gli over 40 sono già aperte le prenotazioni per la terza dose del vaccino, una misura questa che aiuta a contenere e a combattere la diffusione del virus ", ha aggiunto il Sindaco.