Quotidiano Nazionale logo
5 mag 2022

Nuovo centro Amazon a Cividate E i neo assunti hanno fame di case

Il sindaco Forlani punta a un progetto per sistemare le abitazioni nelle corti e offrire così più alloggi

Sono1.800 i lavoratori (di cui 500 assunti a tempo indeterminato) impiegati nel centro di distribuzione Amazon
Sono1.800 i lavoratori (di cui 500 assunti a tempo indeterminato) impiegati nel centro di distribuzione Amazon
Sono1.800 i lavoratori (di cui 500 assunti a tempo indeterminato) impiegati nel centro di distribuzione Amazon

Un confronto con Regione Lombardia per mettere a punto un progetto che punti a promuovere la sistemazione delle case di cortile, le cosiddette corti - se ne contano circa 20 - che si trovano nel centro storico del paese. È l’idea del sindaco di Cividate, Gianni Forlani, per risolvere il problema alloggi che affligge i circa 1.800 lavoratori (di cui 500 assunti a tempo indeterminato, quindi con la necessità di risiedere stabilmente nella zona) impiegati nel centro di distribuzione Amazon aperto da meno di un anno. "Ora siamo a circa 1.800 persone - spiega il primo cittadino - ma nel periodo natalizio eravamo arrivati a 2.400. Le richieste di abitazioni sul nostro territorio aumentano proporzionalmente, dobbiamo quindi trovare il modo di fornire una risposta a questa domanda". L’idea di puntare sulla sistemazione delle corti esistenti nel centro storico si fonda sulla volontà dell’amministrazione comunale di non consumare più terreno vergine per la realizzazione di costruzioni residenziali ex novo. "E’ necessario l’intervento della Regione - precisa Forlani - , poichè servono contributi a favore di imprenditori edili disposti a riqualificare case di cortile per poi metterle sul mercato a prezzi calmierati". Per l’amministrazione comunale il tempo stringe, anche in considerazione del fatto che, nei prossimi 2 anni, i dipendenti a tempo indeterminato di Amazon sono destinati ad arrivare a quota 900. Oltre alle case, sta emergendo sempre di più una richiesta di servizi: palestre, centri di manutenzione dell’auto, lavanderie e molto altro ancora. Per Forlani c’è un’area, di circa 100mila mq, a sud del paese, che potrebbe essere l’ideale. Si tratta del terreno su cui anni fa era stata prevista la realizzazione di una Casa di riposo, progetto che poi non era andato in porto. Quest’area è gia finita nelle mire di sviluppatori imprenditoriali per destinarla a una nuova logistica, ma il sindaco ha subito opposto un netto rifiuto. "Cividate - sottolinea - per quanto riguarda la logistica ha già dato. Agli imprenditori che si sono fatti avanti ho chiesto di valutare di realizzare un centro con vari tipi di servizi per i lavoratori di Amazon". Michele Andreucci

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?