Quotidiano Nazionale logo
25 feb 2022

Costa di Mezzate, muore in un incidente verso casa: a trovare il corpo la sua mamma

La vittima aveva 23 anni e abitava a Seriate. Forse è stato colto da un malore o da un colpo di sonno. L'incidente lungo l'autostrada A4

f.d.
Cronaca
La vittima, Mattia Coter di 23 anni
La vittima, Mattia Coter di 23 anni

Bergamo, 26 febbraio 2022 - La mamma non vedendo rientrare a casa Mattia - erano già le 4 - ha iniziato a preoccuparsi. Ha provato a contattare il figlio al cellulare senza ricevere risposta. Il cuore di madre che non tradisce stava già pensando al peggio. Non ha esitato. Ha ripercorso la strada che avrebbe fatto lui per tornare a casa e così ha scoperto che il suo Mattia era morto. Poi il pianto quando si è trovata di fronte la scena dell’incidente, un pianto disperato di una donna che aveva perso suo figlio di 23 anni. Si chiamava Mattia Coter, abitava a Seriate: è morto nella notte tra giovedì e venerdì lungo l’autostrada A4, all’altezza di Costa di Mezzate.

La tragedia si è consumata nel tratto tra Grumello e Seriate, in direzione di Milano, alle 4.11. Un orario preciso sul quale la Polstrada di Seriate, intervenuta per i rilievi, hanno pochi dubbi perché hanno ricevuto la richiesta di soccorso dalla colonnina Sos: pensavano si trattasse di un automobilista col mezzo in panne, invece giunti sul posto hanno scoperto che l’allarme era per lo schianto della Fiat Punto del ragazzo. Dopo lo scontro il suo corpo è stato sbalzato per 30 metri finendo nel campo che costeggia l’autostrada. Il personale del 118 con un’ambulanza e un’automedica non ha potuto far altro che constatare il decesso del 23enne.

Secondo una prima ricostruzione Mattia, al termine del lavoro, aveva deciso di raggiungere gli amici per festeggiare un compleanno. Una serata spensierata in questo periodo di socialità distillata con il contagocce, che si è trasformata in una disgrazia. Tra le cause un colpo di sonno che avrebbe fatto perdere il controllo della vettura. "Mattia era un ragazzo d’oro – ha ricordato commosso un suo amico d’infanzia – aveva un cuore enorme ed era sempre a disposizione di tutti. Era una persona carismatica, ambiziosa, un vero leader. Era tanto altruista. Si occupava di pubbliche relazioni. Lo conoscevo bene: sua nonna abitava a fianco a me. Vogliamo ricordarlo col suo sorriso". I funerali lunedì alle 10 nella chiesa parrocchiale di Seriate. 
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?