Incidente mortale a Mozzanica, la vittima Renato Agnelli

Mozzanic (Bergamo), 11 luglio 2018 - Altra vittima della strada: la terza in soli quattro giorni. L’ultimo incidente si è verificato a Mozzanica, nella Bassa. Coinvolti una moto e pare un trattore. Lo schianto all’incrocio tra l’ex statale 11 Padana superiore e la Cremasca che conduce a Fornovo San Giovanni-Bariano, poco distante dal ristorante “Tre pini”. La vittima è un centauro di 36 anni, Renato Agnelli, di Antegnate, che guidava una Triumph. Ancora poco chiara la dinamica. Tutto è successo intorno alle 18.15. Secondo una prima ricostruzione il motociclista stava andando verso Treviglio. All’incrocio stava sopraggiungendo un trattore con traino. La moto è finita addosso al traino e Agnelli è stato sbalzato di sella. La moto è stata distrutta. Il conducente del trattore non deve essers accorto di nulla, tant’è che ha proseguito per casa dove poco dopo è stato raggiunto dagli agenti della polizia locale.

Sul posto per i rilievi gli agenti della polizia locale Terre del Serio, il 118 ha inviato un’ambulanza e l’elicottero, ma quando i sanitari sono arrivati sul posto per il 36enne non c’era più nulla da fare. Con quello di ieri salgono a tre i motociclisti morti in altrettanti incidenti. Sabato a Fontanella a perdere la vita è stato Giuseppe Soldo, 61 anni, residente a Calcio, sposato e padre di due figli. Originario di Galligano Soncino, il 61enne, che gestiva una torneria ed era un esperto motociclista, alla guida di una Ducati St2 è andato a sbattere contro una Mercedes. Domenica altra vittima della strada. Luigi Cremaschi, 46 anni, di Albano Sant’Alessandro, è morto mentre assieme al fratello e a due amici stava facendo una gita lungo le strade della Val Venosta. L’incidente in cui è rimasto coinvolto è accaduto vicino a Laudes, piccola frazione di montagna. Cremaschi era alla guida della sua Yamaha quando, nell’affrontare una curva è andato a sbattere contro la segnaletica. All’inizio non pareva grave, trasportato all’ospedale di Merano, in tarda serata è deceduto