Quotidiano Nazionale logo
16 mar 2022

Il bus di linea è senza assicurazione Maxi multa per l’azienda di trasporti

Era scaduta il mese scorso e il mezzo è stato sequestrato. I titolari della società:. "Solo una dimenticanza"

La polizia effettua i controlli di routine (foto di repertorio)
La polizia effettua i controlli di routine (foto di repertorio)
La polizia effettua i controlli di routine (foto di repertorio)

Maxi multa da 849 euro e mezzo sequestrato. Un autobus di linea, utilizzato per il trasporto degli studenti da e verso le scuole superiori di Romano di Lombardia effettuava il servizio nonostante avesse l’assicurazione scaduta da due settimane. Per questo ieri mattina è scattata una pesante multa, nei confronti di un’azienda di autotrasporti bresciana (Chiari). Gli agenti della Polizia locale della Bassa orientale hanno fermato il bus per un controllo di routine; a bordo c’erano una quarantina di ragazzi. Gli agenti hanno chiesto i documenti all’autista, dagli accertamenti è emerso che la copertura assicurativa era scaduta a fine febbraio, "per una dimenticanza" hanno spiegato i titolari dell’azienda.

Gli agenti della Polizia locale ha scortato fino alle scuole di Romano di Lombardia il mezzo, prima di sequestrarlo come vuole la legge. E sempre a Romano di Lombardia la Polizia locale ha fermato in un istituto superiore uno studente trovato in possesso di hascisc. Per lui è scattata una segnalazione alla prefettura. L’operazione rientra nell’ambito del progetto del Distretto di Polizia locale della Bassa Bergamasca orientale: "Scuole e parchi sicuri". Un progett finanziato da Regione Lombardia e che permette alle forze dell’ordine di effettuare pattugliamenti nelle scuole, nei parchi e nelle fermate del trasporto pubblico.

F.D.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?