Vaccino Covid in una foto di archivio (foto Ansa)
Vaccino Covid in una foto di archivio (foto Ansa)

Bergamo - La procura, per ora, ha aperto un fascicolo esplorativo e non va oltre. Non vuole sbilanciarsi. Prima vuole conoscere gli esiti dei rilievi effettuati dai carabinieri del Nucleo antisofisticazioni e sanità di Brescia. A far scattare gli accertamenti una segnalazione (a quanto risulta, dall’Asst Bergamo ovest): un medico vaccinatore fingeva di somministrare vaccini per consentire ad alcune persone (non si può escludere che si tratti di non vax) di ottenere il green pass, la certificazione verde. Per la procura si sospetterebbe eventualmente un caso di falso. L ‘Ats di Bergamo, che è in attesa degli esiti degli accertamenti dei carabinieri del Nas per procedere anche eventualmente per vie legali, ha per il momento sospeso dall’attività vaccinale il medico in questione (che può comunque continuare la sua attività come medico di base), mentre l’Ordine dei medici di Bergamo ha scritto per ottenere chiarimenti alla procura. Resta da capire come il medico riusciva a far risultare che aveva somministrato il vaccino quando, e su questo s’indaga, ciò non avveniva.