La sede di Brembo Ski

Bergamo, 25 giugno 2018 - La Guardia di finanza e i carabinieri di Bergamo hanno eseguito questa mattina, lunedì 25 giugno, tre ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti dell'ex sindaco di Foppolo, Giuseppe Berera, che si trovava già ai domiciliari, e degli imprenditori Carlo Montini e Sergio Lima, entrambi di Bergamo.

Sono tutti accusati di corruzione per una presunta tangente da 75mila euro, che Lima avrebbe fatto avere a Berera nel 2011 in cambio dei appalti ottenuti con affidamento diretto dalla Brembo Super Ski, la società pubblica degli impianti di risalita di cui Berera era l'amministratore di fatto, stando alle accuse.

Stando a quanto ricostruito dagli inquirenti, che indagano sul complesso degli impianti sciistici a seguito dell'incendio doloso alle seggiovie di Foppolo del luglio di due anni fa, i soldi sarebbero stati 'appoggiati' su un conto austriaco aperto da Montini. Lo scorso aprile l'ex sindaco Berera si trovava ai domiciliari: associazione per delinquere, turbativa d'asta, bancarotta, abuso d'ufficio, falso e truffa alla Regione Lombardia per l'assegnazione dei contributi alla stazione sciistica sono le accuse contestate. Ora il tribunale aggiunge le accuse sulla presunta corruzione attraverso l'Austria, non presenti nella prima misura cautelare: di qui la custodia in carcere. Ad aprile era finito ai domiciliari anche l'ex sindaco del confinante Comune di Valleve, Santo Cattaneo.