VINCR-MIL01B_WEB
VINCR-MIL01B_WEB

Martinengo, 8 febbrio 2019 - Alcuni giorni fa, nel corso di una violenta rissa, quattro marocchini avevano distrutto il giardino di un’abitazione, asserragliando i proprietari rinchiusi all’interno. Quell’episodio ha indotto i carabinieri della compagnia di Treviglio a intensificare i servizi di controllo sul territorio di Martinengo e infatti nelle ultime settimane sono stati eseguiti diversi interventi repressivi culminati con arresti, per lo più di spacciatori extracomunitari.

Giovedì sera a Martinengo, i carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Treviglio hanno arrestato in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un 31enne marocchino, clandestino in Italia e dal 2015 colpito da un ordine di espulsione emesso a suo carico dalla Questura di Brescia.  Durante la perquisizione il 31enne è stato trovato in possesso di circa un etto di hascisc e di 7 dosi di cocaina, per un peso complessivo di alcuni grammi. Con sé l’extracomunitario aveva anche del denaro contante in banconote di vario taglio, frutto probabilmente dell’attività di spaccio in precedenza compiuta. Dopo un primo tentativo di fuga, il magrebino è stato raggiunto e tratto in arresto in flagranza di reato. Su disposizione del pubblico ministero di turno, è stato temporaneamente ristretto nella camera di sicurezza della compagnia di Treviglio, in attesa dell’udienza di convalida.