Alessandro Borghi interpreta Stefano Cucchi in 'Sulla mia pelle' (Ansa)

Bergamo, 11 ottobre 2018 - Nel giorno in cui, a sorpresa, uno dei carabinieri imputati al processo ha ammesso il pestaggio di Stefano Cucchi, chiamando in causa anche altri due colleghi, fervono i preparativi a Villa d'Almè per un evento direttamente collegato al giovane romano che nell'ottobre del 2009 morì in ospedale una settimana dopo il suo arresto per droga. Proprio a Villa d'Almè, infatti, domenica 14 ottobre arriveranno i familiari di Stefano Cucchi per assitere alla proiezione del film "Sulla mia pelle", pellicola molto apprezzata all'ultima Mostra del cinema di Venezia, dedicata alla vicenda di Cucchi.

L'evento è sostenuto e promosso dalla Curva Nord dell'Atalanta, che attraverso i propri canali social ha invitato tutti a partecipare. L'inizio della proiezione è previsto per le 20, 30 ma gli organizzatori raccomandano di essere in sala almeno un'ora prima. Il film sarà proiettato all'interno del Teatro Saressi, che ha una capienza di circa 750 posti. Questo evento assume una rilevanza particolare dopo le prime, recentissime, ammissioni di responsabilità sul pestaggio da parte di uno dei carabinieri imputati per omicidio preteritenzionale.