Quotidiano Nazionale logo
22 gen 2022

Covid, The Lancet celebra la battaglia

La prestigiosa rivista medica: "Il ruolo di associazioni come quella dei familiari è chiave per le istituzioni"

L’immagine delle bare di Bergamo trasportate dai militari che aveva fatto il giro del mondo
L’immagine delle bare di Bergamo trasportate dai militari che aveva fatto il giro del mondo
L’immagine delle bare di Bergamo trasportate dai militari che aveva fatto il giro del mondo

Giusto una settimana fa il professor Andrea Crisanti, microbiologo dell’università di Padova, aveva depositato agli uffici della procura di Bergamo in qualità di consulente, la sua relazione. Un pamphlet corposo, di oltre dieci mila pagine di allegati da cui è emerso che i ritardi nella chiusura della Valle Seriana avrebbero provocato dalle 2mila alle 4mila vittime. Un dato pesante, nel contesto della mortalità di Bergamo tra fine febbraio e fine aprile del 2020: fu la più alta d’Europa sul totale della popolazione, con 3.100 vittime di Covid certificate, cioè sottoposte al tampone prima del decesso. Ora la più prestigiosa rivista medica al mondo, "The Lancet" con un articolo elogia il ruolo svolto dai familiari delle vittime del Covid che si richiamano nell’associazione #Sereniesempreuniti. "L’evidenza antropologica dimostra che il ruolo di associazioni come quella dei familiari italiani delle vittime del covid è chiave per le istituzioni al fine di identificare e correggere gli errori nella risposta di sanità pubblica, cosa necessaria per supportare le comunità a prepararsi per future minacce infettive, come raccomandato dalla Community preparedness unit dell’Oms". Secondo quanto riportano i ricercatori su The Lancet "la decisione di non creare la zona rossa ad Alzano Lombardo e Nembro da parte del governo e di Regione Lombardia, quando la presenza del Covid-19 fu diagnosticata in alcune persone alla fine di febbraio 2020, viene vista come direttamente responsabile della diffusione dell’infezione in altre città attraverso la provincia di Bergamo (in modo particolare la Valle Seriana) e poi in tutta Europa". Il servizio, dal titolo "Riconoscere gli errori dell’Italia nella risposta al Covid-19" inizia con una menzione alla giornata dei defunti, in cui una trentina di familiari delle vittime della bergamasca si ritrovava a Roma per richiedere l’istituzione di una Commissione d’inchiesta sulla gestione della pandemia in Italia. La rivista si pone questa ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?