Bergamo, 23 luglio 2014 - Oggi è stata inaugurata la BreBeMi, l'autostrada lunga 62,5 km che collegherà Milano, Bergamo e Brescia e che tramite Arco Teem si allaccerà con la Tangenziale est del capoluogo. E' arrivato (in lieve ritardo) anche il Presidente del Consiglio Matteo Renzi - accolto da uno scosciante applauso della platea: "Scusate l'attesa" -, scortato dai ministri Martina (Agricoltura) e Lupi (Infrastrutture).

Il Premier Renzi ha ringraziato tutti per la partecipazione (compreso il "Past President" Formigoni): "Ci sono da dare risposte e noi lo faremo. C'è gratidudine verso le imprese che hanno concepito l'opera, le maestranze che hanno lavorato e gli amministratori che hanno l'orgoglio di aver permesso il completamento dell'opera. Vis, Aia, ormai noi politici dobbiamo parlare burocratese. Ma per loro è l'asfalto a parlare. Non è la prima opera "tangent free", ma siamo felici che nessuno scandalo abbia colpito questa infrastruttura. Non possiamo essere il Paese del vino buono e della buona cucina e voi Lombardia siete la nostra eccellenza".

Il presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni all'arrivo della presentazione a Fara Olivana (Bergamo) si è detto entusiasta di questa nuova infrastruttura: "La Brebemi è un'altra opera di eccellenza realizzata nei tempi previsti, tiene conto dell'impatto ambientale, delle richieste territorio e fatta con soldi privati. Renzi deve però sbloccare la defiscalizzazione della Pedemontana. Gli basta una telefonata al Cipe". Di altro avviso invece il sindaco di Bergamo Giorgio Gori: "Venti anni per ultimare 62 km sono tanti, tantissimi. Il ritardo dimostra come le cose in questo Paese siano andate a rilento. Per fortuna che c’era Expo perché quando abbiamo una scadenza magari all’ultimo ci diamo una mossa".

L'ex Governatore Roberto Formigoni: "Questa è una delle opere innovative che concepimmo noi assieme alle Camere di Commercio con un finanziamento esclusivamente privato anche se poi nel corso del tempo lo Stato ha riconosciuto qualcosa. E' un’opera moderna come soltanto in Lombardia si riescono a fare".

Sul palco si sono succeduti gli interventi di diverse autorità e amministratori locali: hanno preso la parola il sindaco di Fara Olivana Sabrina Severgnini, il presidente della Provincia Ettore Pirovano, il presidente di Tangenziale esterna Spa Paolo Morerio, il presidente di Banca Intesa Giovanni Bazoli, il presidente di Anas Pietro Ciucci, il presidente di Cal Vincenzo Pozzi e l’assessore regionale alle Infrastrutture Alberto Cavalli.

 "Un sogno che si avvera. Viene da dire: 'Pota ce l'abbiamo fatta!'...". Viviana Beccalossi, assessore al Territorio della Regione Lombardia, presente all'inaugurazione della Brebemi, usa il più 'classico' intercalare dialettale per commentare su Facebook l'apertura della nuova autostrada.

Il taglio del nastro è avvenuto alle 13.10 dopo la benedizione del parroco.

PROTESTE DEL M5S - Presidio di protesta dei "grillini". Gli attivisti, insieme ai portavoce regionali Gianmarco Corbetta, Dario Violi e al portavoce nazionale Massimo De Rosa, hanno esposto uno striscione con la scritta “BreBeMi abbraccio mortale” e hanno contestato l’infrastruttura per l’impatto negativo sui Comuni della zona: “Su Segrate e sui comuni limitrofi, già intasati dal traffico, si riverseranno infatti tutti i veicoli in entrata e in uscita da Milano, attraverso le strade provinciali Rivoltana e Cassanese, non attrezzate per assorbire l’incremento veicolare previsto. BreBeMi è sinonimo di traffico, rumore e inquinamento ed è il risultato delle politiche scellerate che preferiscono investimenti e speculazioni private, che non portano nessun vantaggio concreto, a sani investimenti nel trasporto pubblico e nella mobilità dolce".

I BENEFICI - Rosario Bifulco, Consigliere Incaricato Assolombarda per la Competitività territoriale, Ambiente ed Energia: "E’ un’opera fortemente voluta dal territorio e che porterà grandi benefici a tutto il Nord Italia in termini di aumento del Pil e di riduzione dei tempi di percorrenza delle persone e delle merci. L’entrata in esercizio della Brebemi, infatti, consentirà a regime un risparmio sui tempi annui di percorrenza pari a circa 20 milioni di ore e un incremento annuo del PIL stimato in 382 milioni di euro"

LA CONCORRENZA - Ed è già scattata la sfida con la A4. La "vecchia" autostrada è più economica ma è più lunga: partendo da Brescia Ovest e uscendo al casello di Milano est, un mezzo di classe A (una moto o un’automobile) paga 6,30 euro. Percorrere la Brebemi da barriera a barriera (Chiari Est-Liscate), costerà invece 10,5 euro. La tariffa a chilometro dice che il costo è più del doppio, 15 centesimi contro 7.

LE TELECAMERE - Le 174 telecamere montate lungo tutti i 62 chilometri del suo tracciato saranno in grado non solo di trasmettere indicazioni sulle condizioni del traffico o fornire in merito dati statistici, ma anche di lanciare automaticamente l’allarme per i problemi che potrebbero sorgere sulla carreggiata.