I carabinieri davanti alla campana gialla che raccoglie i vestiti usati donati dai cittadini alla Caritas
I carabinieri davanti alla campana gialla che raccoglie i vestiti usati donati dai cittadini alla Caritas

Boltiere (Bergamo), 209 maggio 2020 - Tragedia ieri sera nella Bergamasca. Un bambino di 10 anni è morto dopo essere rimasto schiacciato nell'ingranaggio di chiusura di un cassonetto per la raccolta di indumenti usati. Non si sa per quale motivo il piccolo si sia arrampicato nel cassonetto, forse per gioco o per cercare abiti per sé o per i suoi 4 fratelli. A dare l'allarme è stata una donna di passaggio che ha visto le gambette del piccolo fuoriuscire dal cassonetto.

Sul posto sono immediatamente intervenute due ambulanze e l'automedica del 118, i vigili del fuoco e i carabinieri. I pompieri hanno dovuto smontare il cassonetto per liberare il piccolo, ma le sue condizioni sono apparse subito molto critiche.  E' morto poco dopo il trasporto all’ospedale Papa Giovanni. Il bimbo era uno dei cinque figli di una famiglia di Boltiere, il papà è originario della Costa d’Avorio mentre la madre è italiana. La famiglia, seguita dai servizi sociali e con difficoltà economiche, abitava non lontano dal piazzale dov'è avvenuta la tragedia. Il cassonetto è stato posto sotto sequestro e portato via per ulteriori accertamenti, mentre sul cadavere del bambino probabilmente sarà effettuata l’autopsia.