Alt al funerale. Disposta l’autopsia

Alt al funerale. Disposta l’autopsia
Alt al funerale. Disposta l’autopsia

MISSAGLIA (Lecco)

Avrebbe dovuto svolgersi questa mattina, ma è stato rimandato a data da destinarsi il funerale di Luciano Beretta, il 56enne di Missaglia che l’altra mattina, mentresi celebrava la 37esima Giornata nazionale per le vittime degli incidenti sul lavoro, è morto, dopo essere rimasto vittima giovedì di un infortunio sul lavoro a Oggiono. Una sonda infilata in un macchinario ad alta pressione a gas inerte gli è praticamente esplosa addosso come una granata. Le esequie erano state programmate per oggi alle 10. Dalla Procura della Repubblica di Lecco tuttavia hanno imposto di bloccarle, si presume per disporre l’autopsia. Luciano è stata la prima vittima di morte bianca in provincia di Lecco del 2023, si spera anche l’ultima. Su quanto accaduto è stata avviata un’indagine.

Domenica il feretro di Luciano, che era presidente dell’Asd Pescatori di Missaglia e volontaro dell’associazione Il Girasole per diversamente abili, era stato portato anche in fabbrica alla Novatex, accolto dalla sirena di inizio e fine turno, prima di essere trasferito a Missaglia in vista dell’estremo saluto, che poi ieri è stato annullato. "La tragica morte di Luciano, lavoratore esperto e competente, ci indica che il nostro impegno perché si radichi finalmente una vera cultura della sicurezza sul lavoro, deve continuare – commentato intanto in una nota di cordoglio i sindacalisti di Filcatem, Femca e Ultec -. Chiedendo un incontro urgente su procedure di sicurezza e trevenzione ai dirigenti della Novatex, che, dobbiamo riconoscere, in questi anni hanno comunque dimostrato impegno e sensibilità sul tema". D.D.S.