Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
12 dic 2021

Serie A, Atalanta inarrestabile in trasferta: vince a Verona con Miranchuk e Koopmeiners

Nerazzurri bergamaschi al secondo posto in classifica insieme ai nerazzurri milanesi dell'Inter

12 dic 2021
fabrizio carcano
Sport
Atalanta' Aleksey Miranchuk scores the 1-1 goal during the Italian Serie A soccer match Hellas Verona  vs Atalanta at Marcantonio Bentegodi stadium in Verona, Italy, 12 December 2021.    ANSA/EMANUELE PENNACCHIO
Il gol di Miranchuk nel match fra Atalanta ed Hellas Verona
Atalanta' Aleksey Miranchuk scores the 1-1 goal during the Italian Serie A soccer match Hellas Verona  vs Atalanta at Marcantonio Bentegodi stadium in Verona, Italy, 12 December 2021.    ANSA/EMANUELE PENNACCHIO
Il gol di Miranchuk nel match fra Atalanta ed Hellas Verona

L’Atalanta mescola le carte, apre alle riserve ma vince lo stesso, espugnando in rimonta il Bentegodi di Verona, passando per 2-1 grazie ai gol di Aleksey Miranchuk e Teun Koopmeiners. Nerazzurri bravi a reagire subito all’eliminazione in Champions League andando a conquistare una vittoria di peso per la classifica su un campo difficile come il Bentegodi, trovando energie fresche, dopo le grandi fatiche del match di giovedì contro il Villarreal, dai giocatori della panchina finora meno utilizzati.

Dea che espugna Verona schierando titolari Pezzella, Koopmeiners e Miranchuk, gli uomini che alla fine risultano decisivi nel successo nerazzurro. Giunto in rimonta, dopo una gara che si era messa in salita per la squadra di Gasperini, poco incisiva nei primi 25 minuti tutti di marca veronese. L’Hellas spinge da subito pur senza creare veri pericoli per venti minuti, poi al 22’ il gol gialloblu: passaggio in profondità per il Cholito Simeone che da posizione defilata trafigge un incerto Musso che si fa passare il pallone sotto le gambe.Verona che continua a spingere e cinque minuti più tardi rischia il bis con un fendente di Lasagna respinto stavolta magistralmente da Musso. Evitato il baratro l’Atalanta riemerge con prepotenza: al 30’ Muriel libera Pasalic che colpisce il palo con un rasoiata. Il pareggio è nell’aria e arriva al 37’ con un’azione avviata da Muriel, portata avanti in area caparbiamente da Pezzella e conclusa dal russo Aleksey Miranchuk. Da quel momento la Dea cresce, sfiora il bis con lo stesso Pezzella e nella ripresa gli ingressi di Hateboer, Zapata e Ilicic aumentano la qualità e l’intensità. Fino al gol che decide la partita al 63’: l’azione parte da Ilicic, poi Zapata che serve all’indietro per l’olandese Teun Koopmeiners che scocca una rasoiata deviata da Tameze per il 2-1 che fa esplodere i 1300 bergamaschi presenti nel settore ospiti. Il Verona cerca con rabbia il pareggio, costruisce un paio di buone azioni in mischia e alla mezz’ora Musso è ancora decisivo nel respingere su una bordata di Tameze. Finale in controllo, con la Dea che sfiora il tris con Hateboer al termine di un contropiede condotto da Zapata.

L’Atalanta vince trovando tanto dal giocatori poco utilizzati finora, un ritrovato Miranchuk e un Koopmeiners in crescita. Nuove armi tattiche a disposizione di Gasperini nella corsa per lo scudetto.

Hellas Verona-Atalanta 1-2 (1-1)

Verona (3-4-2-1):Montipò 6; Casale 5, Magnani 6 (71’ Sutalo 5,5), Ceccherini 5,5 (81’ Cancellieri 5); Faraoni 6, Tameze 6, Ilic 5 (59’ Veloso 5), Lazovic 6; Lasagna 6 (59’ Bessa 5), Caprari 6; Simeone 6,5.  All. Tudor  6 Voto squadra 6

Atalanta (3-4-2-1): Musso 6; Toloi 6,5, Demiral 6,5, Djimsiti 6,5; Zappacosta 6 (46’ Hateboer 6,5), De Roon 6,5, Koopmeiners 7, Pezzella 7 (84’ Palomino sv); Pasalic 6 (56’ Zapata 6,5), Miranchuk 7 (78’ Pessina 6); Muriel 6 (56’ Ilicic 6,5).  All. Gasperini 7,5. Voto squadra 7.

Arbitro: Sacchi 6

Marcatori: 22’ Simeone (V), 37’ Miranchuk (A), 63’ Koopmeiners (A)

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?