Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
23 apr 2022

Serie A, l'Atalanta ritrova la rotta: secco 3-1 in casa del Venezia

Pasalic, Zapata e Muriel firmano il primo successo dopo cinque settimane di digiuno

23 apr 2022
fabrizio carcano
Sport
Atalanta' s Luis Muriel  scores a goal during the italian soccer Serie A match Venezia FC vs Atalanta BC at the Pier Luigi Penzo stadium in Venice, Italy, 23 April 2022
ANSA/ALESSIO MARINI
Luis Muriel grande protagonista del match
Atalanta' s Luis Muriel  scores a goal during the italian soccer Serie A match Venezia FC vs Atalanta BC at the Pier Luigi Penzo stadium in Venice, Italy, 23 April 2022
ANSA/ALESSIO MARINI
Luis Muriel grande protagonista del match

Bergamo - L’Atalanta dopo cinque settimane torna a vincere espugnando il Penzo di Venezia per 3-1. Vittoria in qualche modo obbligata, quasi scontata, contro l’ultima in classifica, contro un avversario reduce da sette sconfitte consecutive, vittoria necessaria per invertire la rotta dopo tre battute d’arresto di fila e riprendere la corsa verso i posti che qualificano alle prossime coppe europee.

LE PAGELLE DELLA DEA

Dea protagonista di un primo tempo a senso unico - anche se il Venezia nei primi minuti è pericoloso in contropiede con un rete di Henry annullata dal Var per fuorigioco - con un assedio alla porta dei padroni di casa, con un palo colpito in mischia da Scalvini e due girate fuori di un soffio di Djimsiti e Zapata. Primo tempo ad una metà campo sola, con Musso che non sporca i guanti, e l’Atalanta che un po’ cala d’intensità dalla mezz’ora pur trovando degli affondi, come quello prodotto da Muriel al 43’: il colombiano semina difensori avversari e stampa il pallone sulla traversa ma sul rimbalzo è pronto Mario Pasalic, che insacca a porta vuota il suo decimo gol stagionale.

A inizio ripresa la Dea la chiude, contropiede innescato da Muriel che ruba palla a Svoboda, si invola e appoggia per Duvan Zapata che agevolmente infila la rete del raddoppio, la sua decima rete in campionato. Atalanta ad un soffio dal tris con un palo clamoroso di Muriel al 57’, ma il 3-0 arriva cinque minuti più tardi: Muriel triangola con Zappacosta che gli serve un cross da sinistra per un facile appoggio di testa. Sotto di tre gol il Venezia prova a farsi vedere con un paio di conclusioni, colpisce un palo con Henry e nel finale, ormai di fatto un’amichevole, trova il gol della bandiera con un contropiede di Crnigoj innescato da una palla persa di Boga. Atalanta che sale a 54 punti, rilanciandosi nella corsa per il quinto e sesto posto: mercoledì sera al Gewiss Stadium arriverà il Torino per il recupero della prima giornata di ritorno.

Venezia-Atalanta 1-3 (0-1)
Venezia (4-3-3): Maenpaa 5,5; Mateju 5, Svoboda 5, Ceccaroni 5, Ullmann 5; Ampadu 5,5, Cuisance 5 (75’ Peretz 5,5), Busio 5 (61’ Crnigoj 6,5); Aramu 5,5, Okereke 5,5 (62’ Johnsen 5,5), Henry 6 (75’ Nsame 5,5). All.: Zanetti 5,5
Atalanta (3-4-1-2): Musso 6; Scalvini 7 (64’ Demiral 6), Djimsiti 6,5, Palomino 6,5; Hateboer 6,5, De Roon 6,5, Freuler 6,5 (64’ Koopmeiners 6), Zappacosta 6,5; Pasalic 7 (76’ Pessina 6); Zapata 7 (76’ Boga 5,5), Muriel 7,5 (87’ Cisse’ sv). All.: Gasperini 7
Arbitro: Forneau 6
Marcatori: 43’ Pasalic (A); 46’ Zapata(A), 62’ Muriel (A), 81’ Crnigoj (V)


 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?