Quotidiano Nazionale logo
5 mar 2022

L’Atalanta cade a Roma trafitta da Abraham. Brutto finale con De Roon espulso

I nerazzurri imbrigliati dalla squadra di Mourinho. Si conferma la tradizione negativa di Gasperini con il tecnico portoghese

fabrizio carcano
Sport
Roma�s Tammy Abraham (L) in action against Atalanta's Merih Demiral (R) during the Serie A soccer match between AS Roma and Atalanta BC at the Olimpico stadium in Rome, Italy, 5 March 2022. ANSA/RICCARDO ANTIMIANI
Merih Demiral prova a contrastare il giallorosso Tammy Abraham

Roma - L’Atalanta perde la seconda gara in trasferta consecutiva cedendo in casa della Roma, perdendo un’imbattibilità che all’Olimpico giallorosso durava dal 2014. Si conferma la tradizione negativa di Gasperini contro Mourinho, che ha costruito una vittoria tattica con una Roma accorta, brava nel contenere (appena 35% di possesso palla) e brava nel ripartire, trovando la rete decisiva in contropiede. Roma partita fortissimo, con tre minuti di fuoco a raffica, con un tiro da fuori di Mkhitaryan rimpallato da Demiral che un minuto più tardi anticipa Abraham in area mettendo in corner. Dalla bandierina cross per l’incornata di Mancini deviata alta da uno strepitoso Musso.

Esaurita la sfuriata iniziale la Roma si assesta trincerandosi dietro lasciando giocare l’Atalanta che utilizza Miranchuk da prima punta ma fatica a entrare in area, costruendo però una nitida palla gol su cross dalle fasce ma Demiral mette a lato da due passi. La Roma contiene e prova a pungere con le ripartenze e proprio su un fulmineo contropiede arriva il gol giallorosso alla mezz’ora: Pasalic perde palla, Karsdorp lancia lungo per Zaniolo bravissimo a stoppare e ad appoggiare girandosi per l’accorrente Abraham che si incunea tra Demiral e un Palomino incerto e trafigge Musso. Avanti di una rete la Roma trova fiducia e avanza il baricentro con la Dea, orfana di Zappacosta infortunato al volto e rimpiazzato da Pezzella, che fatica a riordinare le idee fino all’intervallo.

Atalanta che inserisce Muriel nella ripresa e subito al 50’ sfiora il pareggio con una combinazione tra Freuler e Koopmeiners con lo svizzero che da buona posizione calcia su Rui Patricio in uscita. Gasperini aumenta la trazione offensiva inserendo anche Boga e Malinovskyi ma è la Roma a mancare il raddoppio su corner con l’ex Mancini che spara alto.

Passano i minuti, la Dea costruisce poco, Muriel non ingrana, Malinovskyi rimedia un giallo per nervosismo e la gara si trascina fino ad un finale rovente, con l’Atalanta che si riversa confusamente in attacco senza inquadrare la porta e perde anche il controllo dei nervi, con l’espulsione di De Roon al 90’ e un giallo anche per Demiral. Roma che aggancia l’Atalanta al quinto posto a quota 47 punti, nerazzurri che rallentano nella rincorsa Champions e adesso per la prima volta perdono terreno dalla Juventus.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?