Quotidiano Nazionale logo
18 dic 2021

L’Atalanta crolla in casa: la Roma di Mourinho si impone per 4-1

Brutto passo falso per la squadra di Gasperini. E la vetta della classifica si allontana

fabrizio carcano
Sport
Atalanta's players show their dejection during the Italian Serie A soccer match Atalanta BC vs AS Roma at Gewiss Stadium in Bergamo, Italy, 18 December 2021.
ANSA/PAOLO MAGNI
La delusione dei giocatori dell'Atalanta

Bergamo, 18 dicembre 2021 -  La peggior Atalanta di tutto il 2021 crolla in casa contro la Roma, venendo asfaltata per 4-1 al termine di una gara di pressing atalantino e abili ripartenze giallorosse perfettamente orchestrate dagli schemi di Mourinho. Con le dovute proporzioni una sconfitta quasi fotocopia di quella di dieci giorni fa sempre al Gewiss Stadium in Champions contro il Villarreal, sconfitta identica nelle modalità, con gli ospiti in vantaggio alla prima azione e al riposo sullo 0-2. Roma concreta e cinica, che ha sfruttato al meglio la bravura tattica dei suoi attaccanti e le continue sbavature difensive di una Dea che continua a prendere gol nelle primissime azioni (anche a ottobre nella sconfitta casalinga contro il Milan il primo gol rossonero era arrivato al secondo giro di lancette) e deve poi scalare montagne per rimontare.

Rimonta che in realtà alla Dea stava anche riuscendo dopo il terrificante uno due romanista firmato al primo minuto da Tammy Abraham, in fuga nella dormiente difesa bergamasca, e ventisette minuti dopo da Nicolò Zaniolo bravissimo a sigillare una triangolazione perfetta in contropiede con Mkhitaryan, poi la rete un minuto prima del riposo del neo entrato Luis Muriel con una saetta deviata da Cristante nella propria porta. Nella ripresa un incessante pressing atalantino ininterrotto che porta al 67’ all’illusorio gol del pareggio in mischia su corner di Zapata: esplode il Gewiss Stadium ma il Var dopo un lungo consulto annulla per fuorigioco di Palomino.

E la Dea a quel punto crolla. Cinque minuti più tardi la mazzata del 3-1 firmato dal difensore Chris Smalling con una zampata sotto porta, poi a nove minuti dalla fine un altro contropiede perfetto dei giallorossi con Vina a servire il solito Abraham per il tombale 4-1. Atalanta che torna a steccare in casa, dove ha conquistato appena dieci punti in nove partite, e perde terreno dalla vetta: adesso la capolista Inter è staccata di sei punti.

Atalanta-Roma: 1-4
Primo tempo: 1-2

Atalanta (3-4-1-2): Musso 4,5, Toloi 5, Palomino 5, Djimsiti 5 (33’ Muriel 6), Hateboer 5 (78’ Zappacosta sv), De Roon 5, Freuler 5, Pezzella 5 (78’ Maehle sv) ; Pasalic 5 (63’ Miranchuk 5); Ilicic 5 (46’ Malinovskyi 5), Zapata 6. All.: Gasperini 5 Voto squadra: 4,5.
Roma (3-5-2): Rui Patricio 6,5; Mancini 6,5, Smalling 8, Ibanez 6,5; Karsdorp 7, Mkhitaryan 7, Cristante 6,5, Veretout 7 (90’ Kumbulla sv), Vina 7; Zaniolo 7 (68’ Shomurodov 6,5), Abraham 8 (90’ Bove sv). All.: Mourinho 8. Voto squadra: 7,5

Arbitro: Irrati 5,5

Marcatori: 1’ Abraham (R), 27’ Zaniolo (R), 45’ Muriel (A), 72’ Smalling (A), 81’ Abraham (Z)

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?