Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
16 dic 2021

Atalanta, un anno senza il Papu Gomez. Che ora vuole tornare in Italia: al Napoli

Nel dicembre 2020 la rottura con Percassi subito dopo quella con Gasperini. Ora, messo in un angolo dal Siviglia, il 34enne argentino cerca l'ultima chiamata

16 dic 2021
fabrizio carcano
Sport
CALCIO  ATALANTA  -  PAPU GOMEZ
Papu Gomez
CALCIO  ATALANTA  -  PAPU GOMEZ
Papu Gomez

Bergamo - Un anno senza il Papu Gomez. Un anno fa il canto del cigno, mesto e polemico, di Alejandro Dario Gomez alla maglia dell’Atalanta. Un anno fa l’ultima volta in campo, l’ultima peraltro da capitano. Succedeva all’Allianz Stadium di Torino, in casa della Juventus.

Il Papu era già separato in casa da due settimane dopo il diverbio con Gian Piero Gasperini avvenuto nella notte del primo dicembre, nell’intervallo della gara di Champions contro i danesi del Midtjylland. Nel Gewiss Stadium vuoto, nel primo tempo ,echeggiavano le urla di rimprovero del Gasp verso il numero 10, poi il blackout negli spogliatoi. Gomez nelle due settimane successive viene comunque schierato nella decisiva trasferta ad Amsterdam contro l’Ajax e poi appunto a Torino. Nel prepartita le telecamere lo beccano mentre canticchia l’inno della Juventus, poi il primo tempo in panchina, con i bianconeri in vantaggio: nella ripresa l’argentino entra, si prende la fascia da capitano e serve il passaggio del gol del pareggio di Freuler.

Qualcuno si illude che il dissidio possa ricomporsi in realtà proprio nella pancia dell’Allianz il giocatore rompe definitivamente anche con il presidente Percassi e da quel momento è fuori rosa. Un mese ad allenarsi da solo, poi a metà gennaio la chiamata dal Siviglia, un contratto fino al giugno 2024 e una nuova avventura ad alto livello che gli permette in estate di giocare e vincere la Copa America con la sua Argentina.

Ora però l’avventura andalusa sembra volgere al termine: il Papu fa panchina, gioca poco e incide pochissimo con appena 3 gol in 23 partite in un anno solare. E a gennaio saranno 34 anni. Il Siviglia vorrebbe piazzarlo altrove, lui vorrebbe tornare in Italia e restare nel giro delle coppe europee: difficile a Milano o a Roma, più concreta l’ipotesi del Napoli, dove ha già dichiarato che andrebbe volentieri. Ma c’è un problema, una clausola nel contratto di cessione inserita dall’Atalanta: se l’argentino dovesse essere venduto ad un club italiano prima del 2024 il club andaluso dovrebbe versare una penale milionaria alla società bergamasca. Un ostacolo non da poco che al momento complica notevolmente il ritorno del Papu nella nostra serie A.

Lui intanto ammicca, lancia messaggi di affetto e nostalgia a Bergamo e alla Dea, che sostiene di tifare nella lotta per lo scudetto. Intanto è passato già un anno da quel canto del cigno nel gelo di Torino. Un anno senza il Papu nerazzurro, dopo sei anni e mezzo e 252 gare con 59 gol…
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?