Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
16 mag 2022
fabrizio carcano
Sport
16 mag 2022

L’Atalanta valuta di non riscattare Demiral dalla Juventus: risparmierebbe 20 milioni

Gasperini ha relegato il turco in panchina. Djimsiti, Palomino, Toloi e Scalvini hanno rinnovato. E in estate rientreranno Lovato e Okoli

16 mag 2022
fabrizio carcano
Sport
Merih Demiral
Merih Demiral
Merih Demiral
Merih Demiral

Bergamo, 16 maggio 2022 -  La voce sta girando tra gli addetti ai lavori. L’Atalanta starebbe seriamente valutando di non riscattare Merih Demiral dalla Juventus. Ogni decisione verrà presa da lunedì, sulla base della qualificazione o meno alle prossime coppe europee, con relativi pro e contro: intanto alcuni giocatori di spessore internazionale non gradirebbero restare in una Dea fuori dalle coppe. Non solo, non avere la partita infrasettimanale europea porterebbe ad uno sfoltimento della rosa dagli attuali 18-19 titolari a 15-16.

Alternative e rinnovi

Da lunedì la dirigenza metterà la testa sul mercato e la questione Demiral sarà una delle priorità: la stessa Juventus, con cui c’è un dialogo costante, ha bisogno di sapere se intascherà o meno i 20 milioni del riscatto facoltativo del difensore turco.
Il punto è proprio questo: l’Atalanta senza le coppe potrebbe non avere bisogno del centrale classe 1998 e risparmiare i 20 milioni del riscatto, avendo delle alternative nel ruolo. In estate torneranno il 22enne Matteo Lovato dal prestito al Cagliari, dove da gennaio ha fatto benissimo, e il 21enne Caleb Okoli, protagonista della cavalcata della Cremonese in B. Due centrali giovani, che Gasperini ha già allenato, due ragazzi che il mister conosce bene e apprezza. Nelle scorse settimane la dirigenza ha rinnovato fino al 2024 i contratti degli altri tre difensori, Djimsiti, Palomino e Toloi, e quello del gioiello 18enne Giorgio Scalvini: considerando Lovato e Okoli sono già sei difensori. Tanti, per un Gasperini che ha affrontato la stagione con cinque difensori.

Scelte e ipotesi

Ad alimentare ulteriormente le voci di una rinuncia a Demiral, peraltro, ci sono anche le scelte tecniche di Gasp che da un mese ha relegato il turco in panchina, preferendogli o il 18enne Scalvini o adattando il duttile De Roon da difensore. Resta però sul tavolo anche l’ipotesi che l’Atalanta sborsi i 20 milioni per riscattare Demiral e poi metterlo subito sul mercato dove però il turco, complice il calo di tutta la squadra, ha visto abbassarsi le sue quotazioni, ora stimate intorno ai 25 milioni, mentre a gennaio si parlava di un Real Madrid pronto a investire 40 milioni per averlo.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?