Muriel, in azione con la Colombia
Muriel, in azione con la Colombia

Bergamo, 17 giugno 2019 - L’Atalanta per il momento frena su Luis Muriel. Il serio infortunio occorso sabato notte al 28enne attaccante colombiano, che ha riportato una lesione al legamento collaterale del ginocchio dopo un contrasto con l’argentino Paredes, ha rallentato un affare in via di definizione. La dirigenza nerazzurra aspettava questa settimana per concludere con il Siviglia, una volta scaduta l’opzione di riscatto della Fiorentina, sulla base di un’intesa da 15 milioni. Ma ora la trattativa rallenta, in attesa di capire i reali tempi di recupero del giocatore, stimati intorno ai due mesi. Muriel quindi rientrerebbe per la metà di agosto e potrebbe essere pronto per la prima gara di Champions il 17 settembre, avendo bisogno di almeno un mese per ritrovare la condizione ideale. Valutazioni che incideranno anche sui costi dell’operazione, che si potrebbero abbassare. La Dea intanto ha tenuto vive altre piste alternative, da Pavoletti (ora molto difficile) a Inglese, dal nigeriano Osimhen fino a Patrick Cutrone, giovane dall’alto potenziale ma dai costi altrettanto elevati.