Malinovskyi
Malinovskyi

Bergamo, 14 giugno 2019 - Un nome nuovo per l’Atalanta rimbalza dal Belgio. Secondo il portale hbn.be la dirigenza atalantina sta seguendo con interesse il 26enne centrocampista ucraino Ruslan Malinovskyi, jolly della mediana esploso nell’ultima stagione nel Genk, dove ha chiuso con 16 reti e 9 assist, diventando anche una pedina fondamentale nella nazionale allenata da Shevchenko. A ottobre Malinovskyi è anche andato a segno nell’amichevole giocata a Marassi dagli ucraini contro gli azzurri diMancini.

Su di lui si stanno muovendo anche la Sampdoria e alcune squadre spagnole ma in questa operazione la Dea potrebbe essere agevolata dal buon rapporto esistente tra i due club: nel 2017 il direttore tecnico nerazzurro Giovanni Sartori prelevò dal Genk il giovane laterale Timothy Castagne, poi esploso a Bergamo. In questi giorni il d.s. monitora altri profili sul mercato nord europeo, dal 23enne difensore slovacco del Copenaghen, Denis Vavro, al 21enne centrocampista norvegese del Vitesse, Marten Odegaard, al 21enne bomber nigeriano del Charleroi, Victor Osimhen, mentre Luca Percassi sotto traccia lavora per il riscatto di Mario Pasalic dal Chelsea e attende di chiudere con il Siviglia per l’acquisto di Luis Muriel. Il colombiano resta la priorità nel mercato atalantino ma senza forzare e senza fretta.

Del resto l’Atalanta non ha urgenza di comprare subito, a quasi un mese dal raduno. Fissato ufficiosamente per l’11 luglio con il ritrovo nel centro sportivo di Zingonia e le visite mediche, prima di salire in Val Seriana dove la squadra si dividerà tra i boschi di Castione della Presolana, dove alloggerà, e il campo di allenamento nello stadio di Clusone dove disputerà tre amichevoli, due con formazioni di dilettanti locali e la terza contro una squadra di serie C, probabilmente la Giana Erminio. Dal 25 luglio la comitiva nerazzurra dovrebbe spostarsi Oltremanica, in Essex, a Colchester per una settimana di lavoro inframezzata da tre amichevoli di lusso con Swansea, Norwich e Leicester. Nella prima parte di agosto, invece, Gomez e compagni potrebbero andare in Spagna per una o due amichevoli internazionali con l’obiettivo di prendere confidenza con il clima dei grandi stadi in cui giocheranno in Champions.