Luis Muriel
Luis Muriel


Bergamo - La legge degli ex, la legge dei cafeteros, regala all’Atalanta la settima vittoria nelle ultime otto giornate. Al Gewiss Stadium la Dea supera per 3-2 un coriaceo e ben organizzato Udinese grazie ai gol dei due ex Luis Muriel e Duvan Zapata.
Doppietta per il numero 9, che in un anno e mezzo ha trafitto ben otto volte la porta bianconera, e quinta rete da ex per il numero 91 in due anni e mezzo da nerazzurro. Gol pesanti quelli dei due colombiani (Muriel sale a quota 18, Zapata a 11) per consentire all’Atalanta di salire a 58 lunghezze in classifica, dimezzando il distacco dal secondo posto del Milan a 60 punti.

Partita a senso unico per quasi tutto il primo tempo, con la Dea a spingere e l’Udinese rinchiusa nel bunker difensivo che collassa dopo 18 minuti: Muriel avvia una combinazione con Gosens per Malinovskyi che la restituisce al colombiano per una rasoiata delle sue. Passata in vantaggio l’Atalanta continua a pressare in cerca del raddoppio, fatica a inquadrare la porta ma costruisce diverse buone occasioni, trovando il bis solo al 43’ con un lancio chirurgico di Malinovskyi a smarcare Muriel che dribbla il portiere Musso e scodella nella porta vuota.

L’Udinese è fulminea a reagire con un affondo che dimezza il punteggio dopo appena un minuto, con Molina e Osaka che manovrano liberando Pereyra che con un rigore in movimento trafigge Gollini.
Ripresa con l’Atalanta ancora a martellare il muro friulano, con una grande occasione per Pessina e un dubbio contatto di Zapata al limite, fino al 3-1 al quarto d’ora: passaggio smarcante del solito Malinovskyi, protagonista con tre assist, a liberare in corsa Zapata che resiste a due difensori e insacca. Ancora una volta l’Udinese non molla e al 72’ arriva il secondo gol bianconero con una discesa di Molina che serve un mezzo l’occorrente Stryger Larsen.

Finale con la Dea che sfiora il quarto gol con Ilicic che mette a lato davanti al portiere Musso. Finisce 3-2, vittoria meritata per l’Atalanta.

​Il tabellino

Atalanta 3 - Udinese 2 (primo tempo: 2-1)

Atalanta (4-3-1-2): Gollini 6; De Roon 7, Toloi 6,5, Romero 6,5, Palomino 7; Freuler 6,5, Malinovskyi 7 (77’ Maehle 6), Gosens 7 (46’ Djimisiti 6,5); Pessina 7 (77’ Pasalic 6); Muriel 7,5 (46’ Ilicic 6), Zapata 7 (85’ Miranchuk sv). All.: Gasperini 7

Udinese (3-5-2): Musso 6,5; Becao 5, Bonifazi 5, Nuytinck 6 (66’ Samir 6), Molina 6, De Paul 6, Walace 6 (81’ Arslan sv), Pereyra 6,5, Zeegelaar 5,5 (59’ Stryger Larsen 6,5), De Braaf 5,5 (66’ Forestieri 6), Okaka 6 (59’ Llorente 6). All. Gotti 6

Arbitro: Manganiello 5,5

Marcatori: 19’ Muriel (A), 43’ Muriel (A), 45’ Pereyra (U), 61’ Zapata (A), 72’ Stryger Larsen (U)