Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
20 mag 2022
fabrizio carcano
Sport
20 mag 2022

Atalanta, Ilicic convocato contro l'Empoli: sarà la sua ultima partita a Bergamo

L'attaccante torna dopo quattro mesi e mezzo di assenza 

20 mag 2022
fabrizio carcano
Sport
featured image
Josip Ilicic
featured image
Josip Ilicic

La notizia era nell’aria da qualche giorno e viaggiava sotto traccia. Fino all’ufficialità arrivata in serata, quando è stata diramata la lista dei convocati dell’Atalanta per la partita casalinga di domani sera alle 20.45 contro l’Empoli: c’è anche lui, Josip Ilicic.

Sparito dai radar dal 10 gennaio risucchiato nel buco nero dei suoi problemi personali che lo hanno nuovamente allontana dal campo di gioco, stavolta forse per sempre, almeno ad alto livello. Da febbraio Ilicic, 34 anni, ha ripreso ad allenarsi regolarmente al centro sportivo di Zingonia pur lavorando quasi sempre di solo, tranne nelle ultime settimane. Per questo rientro che sarà anche il suo congedo dall’Atalanta, dal suo pubblico, dal Gewiss Stadium e forse dal calcio italiano o addirittura dal calcio in generale. Gasperini lo porta in panchina domani sera con l’idea di fargli giocare uno spezzone nel finale, se il punteggio lo consentirà, per fargli raccogliere la meritata standing ovation di congedo, dopo sei anni a Bergamo, dopo 171 presenze e 60 gol in maglia atalantina. Forse il giocatore più forte, in termini di talento, mai visto a Bergamo, forse uno dei più amati pur senza diventare una bandiera come Stromberg e pochi altri: sicuramente indimenticabile e amato, anche per le sue fragilità, per quei due misteriosi stop nell’estate 2020 e lo scorso gennaio.

Due blackout identici. Dal primo era rientrato pur senza essere lui, con 61 partite e 11 gol in un anno e mezzo: quest’anno stava viaggiando a 4 gol in 23 presenze, fino a gennaio. Domani sera l’ultima volta con la maglia 72 nerazzurra, con tutto il Gewiss Stadium in piedi per salutare il suo San Giuseppe e augurargli buona fortuna.Con l’augurio sincero di rivederlo da avversario l’anno prossimo, magari ancora in serie A, magari ancora a buon livello.
Difficile, ma con il talento di Ilicic nulla è impossibile.
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?