Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
13 mar 2022

Atalanta con la testa già a Leverkusen, il Genoa conquista uno 0-0 meritato al Gewiss

La Dea perde ulteriore terreno dalla Juventus, ora distante 8 punti pur con una gara da recuperare

13 mar 2022
fabrizio carcano
Sport
© TVRG Matteo Pessina (Atalanta) e Morten Frendrup (Genoa)
Atalanta vs Genoa
Campionato Serie A TIM - 29a giornata
Bergamo 13-03-2022
Gewiss Stadium - Stadio Atleti Azzurri d'Italia
foto Roberto Garavaglia/ag. Aldo Liverani sas
Atalanta-Genoa
© TVRG Matteo Pessina (Atalanta) e Morten Frendrup (Genoa)
Atalanta vs Genoa
Campionato Serie A TIM - 29a giornata
Bergamo 13-03-2022
Gewiss Stadium - Stadio Atleti Azzurri d'Italia
foto Roberto Garavaglia/ag. Aldo Liverani sas
Atalanta-Genoa

Bergamo, 13 marzo 2022 - L’Atalanta con la testa già a Leverkusen non va oltre lo 0-0 contro un Genoa che come all’andata blocca i nerazzurri in una gabbia tattica. A fine dicembre a Marassi uno 0-0 con una ragnatela rossoblu costruita abilmente da Shevchenko, stasera invece il capolavoro tattico lo ha creato Blessin, anche se la classifica dei rossoblu con appena 19 punti resta drammatica. Dea che perde ulteriore terreno dalla Juventus, ora distante 8 punti pur con una gara da recuperare.

Atalanta che parte attaccando, costruendo subito due buone occasioni con Muriel intercettato al passaggio decisivo dalla difesa ligure schierata a bunker.
Lo stesso colombiano con una discesa dal fondo regala un brivido ai tifosi nerazzurri arrivando in area ma sparando alto. Genoa ben trincerato, attenti nei raddoppi e negli anticipi, che riesce a contenere senza far correre rischi al portiere Sirigu. Gasperini nell’intervallo sceglie di potenziare il fronte offensivo sacrificando Maehle per avere un tridente con l’inserimento di Boga.

Dieci minuti più tardi tocca a Toloi e Hateboer per avere forze fresche e la Dea aumenta la sua spinta costruendo una grande occasione con un contropiede magistralmente condotto da Koopmeiners che scodella in mezzo per Pasalic che tutto solo spara alle stelle. Genoa che con il passare dei minuti cresce e avanza, costruendo due nitide opportunità con Portanova che mette fuori di poco e con Frendrup che tutto solo calcia contro Sportiello ben piazzato e reattivo.

L’Atalanta fallisce un’altra palla gol con Hateboer e la partita sostanzialmente finisce qui, con venti minuti di anticipo e il finale è senza storia. Nerazzurri che chiudono con due soli tiri nella porta del Genoa e ringraziano il portiere Sportiello per una decisiva parata a venti minuti dalla fine.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?